Press releases

Ecco le principali favorite per il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”

Ecco le principali favorite per il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”

– REIJNHOUT ROSITA (Nazionale Paesi Bassi): la talentuosa atleta olandese, al secondo anno della categoria, ha sfiorato la ‘top ten’ al “Campionato Europeo 2021” corso sulle strade di Trento.

– SIMON JETTE (Nazionale Germania): la possente atleta tedesca è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo” disputata a Leuven (Belgio).

– RAYER EGLANTINE (Nazionale Francia): la forte atleta transalpina ha vinto la medaglia di bronzo al “Campionato Europeo 2021” di Trento ed è finita sesta nella prova a cronometro. Ai “Campionati del Mondo 2021” su strada ha colto la settima piazza nella prova a cronometro e l’ottavo posto nella gara su strada.

– ZIMMERMANN FIONA (Nazionale Svizzera): l’atleta elvetica, classe 2004, ha conquistato la decima piazza al “Campionato Europeo 2021” corso sulle strade di Trento ed è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo”.

– RUETSCHI NOELLE (Nazionale Svizzera): nella passata stagione agonistica ha colto la settima posizione al “Campionato Europeo” di Trento ed ha partecipato alla prova iridata di Leuven (Belgio).

– PUIGDEFABREGAS ARIZ LAIA (Nazionale Spagna): la ragazza iberica è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo” disputata a Leuven (Belgio).

– RUIZ PEREZ LUCIA (Nazionale Spagna): l’atleta spagnola ha preso parte alla passata edizione del “Campionato del Mondo” corsa sulle strade belghe di Leuven.

– SCHMIDSBERGER DANIELA (Nazionale Austria): l’atleta austriaca, nella passata annata, è stata protagonista nella prova contro il tempo dei “Campionati Europei” di Trento.

– GALOF PIJA (Nazionale Slovenia): la ragazza slovena è stata protagonista nella scorsa edizione del “Campionato del Mondo” di Leuven (Belgio).

– MOROZ NUSA (Nazionale Slovenia): l’atleta slovena è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo” corsa a Leuven (Belgio).

– ANDERSON SOLBJORK MINKE (Team Rytger Development): la ragazza con passaporto danese è stata protagonista nella scorsa edizione del “Campionato del Mondo” di Leuven (Belgio).

– LUND VICTORIA (Team Rytger Development): l’atleta danese è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo” andata in scena a Leuven.

– EBRAS ELISABETH (Team Rytger Development): la talentuosa ragazza estone, nella passata stagione, è finita quindicesima al “Campionato del Mondo” contro il tempo ed ha sfiorato la ‘top 15’ nella prova iridata su strada.

– AINTILA WILMA (Team Rytger Development): l’atleta della Finlandia ha colto la decima piazza al “Campionato Europeo 2021” a cronometro ed è stata protagonista nella prova su strada del “Campionato del Mondo” di Leuven.

– VAN DER MEIDEN ANNA (WV Schijndel Stanza Die Making): uno tra i migliori talenti del ciclismo olandese, nella passata stagione agonistica ha colto il quarto posto al “Campionato del Mondo” contro il tempo, la quarta piazza al “Campionato Europeo” cronometro, la tredicesima posizione al “Campionato del Mondo” strada ed il nono posto al “Campionato Europeo” strada.

– JOORIS FEBE (NXTG U19 Development Team): la ragazza belga è finita nona nella passata edizione del “Campionato del Mondo” contro le lancette ed undicesima al “Campionato Europeo” a cronometro di Trento.

– VINKE NIENKE (NXTG U19 Development Team): l’atleta originaria dei Paesi Bassi ha sfiorato la ‘top ten’ nella prova su strada dei “Campionati Europei 2021” di Trento ed è stata protagonista nella prova iridata di Leuven (Belgio).

– LINTHOUDT JADE (NXTG U19 Development Team): la ragazza belga è stata protagonista nella passata edizione del “Campionato del Mondo” di Leuven (Belgio).

– CIABOCCO ELEONORA (Ciclismo Insieme – Team Di Federico): vice campionessa europea su strada a “Trento 2021”, campionessa italiana in carica su strada e nona classificata al “Campionato del Mondo 2021” di Leuven (Belgio). Nelle prime due gare della stagione agonistica 2022 ha colto il terzo posto al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina” e la medaglia d’argento al “Trofeo Cittò di Ceriale”.

– CERIELLO MATILDE (Racconigi Cycling Team): l’atleta di Lissone (MB) ha colto il quattordicesimo posto al “Campionato Europeo 2021” corso a Trento.

– CAGNAZZO IRENE (Racconigi Cycling Team): nella prima gara stagionale, corsa sulle strade emiliane di Gossolengo (PC), è finita al decimo posto.

– VENTURELLI FEDERICA (Team Gauss – Fiorin): pluri campionessa italiana su strada, contro il tempo e nel ciclcoross delle categorie giovanili, è una tra le più talentuose atlete del ciclismo azzurro. All’esordio nella categoria junior ha già colto un quarto posto al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina” e l’ottava piazza al “Trofeo Città di Ceriale”.

– MIOTTO GIULIA (Breganze – Millenium): al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina”, gara d’apertura della stagione agonistica 2022, è finita all’ottavo posto.

– CASAGRANDA ANDREA (Breganze – Millenium): la figlia d’arte ha conquistato il nono posto al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina 2022” e la settima piazza al “Trofeo Città di Ceriale 2022”.

– SEGATO GAIA (Breganze – Millenium): è reduce dal quinto posto colto al “Trofeo Città di Ceriale”.

– BRILLANTE ROMEO SERENA (Valcar – Travel & Service): la ragazza ligure ha colto il nono posto sulle strade di casa al “Trofeo Città di Ceriale”.

– PELLEGRINI FRANCESCA (Valcar – Travel & Service): autentica dominatrice di questo primo scorcio di stagione, con due trionfi in altrettante gare disputate (“Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina” e “Trofeo Città di Ceriale”). E’ stata protagonista anche nella passata edizione del “Campionato Europeo” di Trento.

– ZANZI VALENTINA (Vo2 Team Pnk): atleta al primo anno della categoria, ha sfiorato il successo nella sua prima gara tra le junior, cogliendo il secondo posto al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina” di Gossolengo (PC).

– DE GRANDIS MICHELA (U.C. Conscio Pedale del Sile): nelle prime due gare stagionali è finita quinta al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina” di Gossolengo (PC) e quarta al “Trofeo Città di Ceriale”.

– VALTULINI ELISA (Canturino 1902 ASD): è reduce dal gradino più basso del podio conquistato al “Trofeo Città di Ceriale” e dalla sesta piazza al “Trofeo Città di Gossolengo – Trofeo Alberto Biondi – Memorial Rino Andrina”.

Servizio di Flaviano Ossola

“Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”: ben 28 le squadre al via

“Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”: ben 28 le squadre al via

13 SQUADRE NAZIONALI:
– Austria
– Danimarca
– Francia
– Germania
– Gran Bretagna
– Lettonia
– Paesi Bassi
– Repubblica Ceca
– Slovacchia
– Slovenia
– Spagna
– Svizzera
– U.S.A.

15 SQUADRE DI CLUB:
– NXTG Racing (Paesi Bassi)
– Team Rytger (Danimarca)
– WV Schijndel (Paesi Bassi)
– A.S.D. Team 1971 (Italia)
– Breganze-Millenium (Italia)
– C.C. Canturino 1902 A.S.D. (Italia)
– Ciclismo Insieme-Team Di Federico (Italia)
– G.S. Gauss (Italia)
– Racconigi Cycling Team (Italia)
– Team Wilier-Chiara Pierobon (Italia)
– U.C. Conscio Pedale del Sile (Italia)
– Valcar-Travel & Service (Italia)
– Vallerbike A.S.D. (Italia)
– Vo2 Team Pink (Italia)
– Zhiraf-Guerciotti (Italia)

Tutto pronto a Cittiglio (VA) per la presentazione ufficiale degli eventi targati Cycling Sport Promotion

Tutto pronto a Cittiglio (VA) per la presentazione ufficiale degli eventi targati Cycling Sport Promotion

Sabato alle ore 11.00 la Cycling Sport Promotion presenterà il programma dell’edizione 2022 del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio , gara del calendario UCI World Tour di ciclismo donne elite e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della Coppa delle Nazioni Uci per donne junior in programma domenica 20 marzo: “Pian piano stiamo tornando alla normalità ed ai ritmi che caratterizzano le gare organizzate dalla Cycling Sport Promotion – dichiara Mario Minervino, presidente – la presentazione è proprio uno di quei momenti importanti. Siamo a tre settimane dall’evento e registriamo un gran fermento tra le squadre che amano queste due corse. Tutti i migliori teams al mondo saranno al via. E dall’anno prossimo torneranno anche i bambini del concorso “Pedala Pedala in Sicurezza”

“Nei prossimi cinque anni la nostra Amministrazione – dichiara Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio – punterà molto sullo sport in ogni sua disciplina, per il bene dei propri cittadini, giovani e anziani, mettendo in campo luoghi di aggregazione e nuovi obiettivi di crescita. Cittiglio, paese natale di Alfredo e Albino Binda, ospita questa corsa da tanti anni, è il paese culla che l’ha vista nascere e crescere, prima con Michele Binetti e Vito Badalin, poi con Mario Minervino, che ha saputo portarla ad altissimi livelli, grazie alle sue spiccate doti organizzative. Confesso che con la squadra Cycling Sport Promotion mi sento a casa, perché per alcuni anni ne ho fatto parte attivamente, proprio alla sua nascita, quando ogni traguardo era una sorpresa anche per noi. Ho partecipato fin da subito, come volontaria, all’organizzazione di questa bella manifestazione. Le riunioni operative erano importanti momenti di confronto per studiare il percorso e per valorizzare sempre di più le atlete che sono il cuore pulsante di questa gara. Per alcuni anni, a fianco di Mario, ho visto crescere questa realtà, lavorando dietro le quinte con tutto il team, per costruire qualcosa di bello. Oggi, nel nuovo ruolo che ricopro, sono felice di poter essere promotrice di questo Evento Internazionale, così importante”. (Foto di Flaviano Ossola)

Memorial Vito Badalin – sponsor della prima edizione della gara femminile a Cittiglio:
– 2014: Fabrizio Anzani (sindaco di Cittiglio)
– 2015: Giuseppe Galliani (vice sindaco di Cittiglio)
– 2016: Luca Gialanella (giornalista e resp. Del ciclismo per la Gazzetta dello Sport)
– 2017: Testata Tuttobiciweb
– 2018: Renato Di Rocco (presidente FCI)
– 2019: Francesca Brianza (vice presidente Consiglio Regione Lombardia)
– 2020: Marco Magrini (Consigliere Provinciale Viabilità)
– 2022: Pier Bergonzi (vice direttore Gazzetta dello Sport)

Memorial Michele Binetti – ideatore della gara femminile a Cittiglio:
– 2015: Daniele Cadario (ex amministratore a Cittiglio)
– 2016: Milosh Kogoj (medico ufficiale della gara femminile)
– 2017: Antonio Rossi (Ass.Sport Regione Lombardia)
– 2018: Manolo Marzaro (ex sindaco Cittiglio)
– 2019: Pierangelo Cellina (titolare Gruppo Cellina)
– 2020: Marco Civelli (titolare ditta Almar)
– 2022: Eligio Simone Castoldi (presidente Comunità Montana Valli del Verbano)

In attesa del vernissage ufficiale di sabato 26 febbraio, ecco il plauso del Governo e di Regione Lombardia

In attesa del vernissage ufficiale di sabato 26 febbraio, ecco il plauso del Governo e di Regione Lombardia

Sabato 26 febbraio, alle ore 11.00 presso la sala consiliare del comune di Cittiglio (VA), la Cycling Sport Promotion presenterà il programma dell’edizione 2022 del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara di prestigio del calendario UCI World Tour di ciclismo donne elite e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della Coppa delle Nazioni Uci per donne junior in programma domenica 20 marzo: “Le migliori squadre al mondo gareggiano con passione e determinazione per regalare al pubblico, agli appassionati e ai nostri cittadini un consueto momento di festa, adrenalina ed emozioni all’insegna dei sani valori dello Sport, del rispetto dell’ambiente, dell’educazione e partecipazione civica – sottolinea Attilio Fontana, presidente di Regione Lombardia – Un ringraziamento speciale ai tanti volontari coinvolti, agli Enti e alle Istituzioni che si mobilitano per il successo dell’iniziativa, nel comune intento di far emergere tutta la voglia di entusiasmo e ripartenza di cui la nostra gente è straordinaria interprete. Regione Lombardia è sempre a fianco del territorio in queste preziose occasioni di socialità”. “Si tratta di un evento che da sempre nobilita lo sport nella sua essenza più profonda – aggiunge Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia. – Grazie a questa competizione, Varese si affaccia sul mondo offrendo a tutti gli sportivi e ai numerosissimi spettatori, le bellezze del nostro territorio e l’accoglienza della nostra gente”.

La due gare prenderanno avvio da Cocquio Trevisago (VA) e si concluderanno a Cittiglio (VA), nel tradizionale arrivo in via Valcuvia: “Il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio affonda le radici in una storia ricca di aneddoti e di grandi atlete che lo rende una manifestazione unica nel panorama italiano e internazionale – dichiara nel suo saluto Antonio Rossi, sottosegretario alla Presidenza Sport, Olimpiadi 2026, Grandi Eventi di Regione Lombardia – Per l’intero territorio della Lombardia è un motivo di orgoglio che le migliori donne del mondo possano venire a gareggiare nella Provincia di Varese”.

Durante la presentazione un premio a Simone Castoldi e Pier Bergonzi

“Come sempre, in occasione della presentazione delle due gare, consegneremo un riconoscimento per la straordinaria disponibilità nei confronti dell’evento – annuncia Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – Quest’anno abbiamo pensato a Simone Castoldi e Pier Bergonzi, due persone eccellenti che contribuiscono molto al successo dell’appuntamento di Cittiglio. Simone Castoldi è presidente della Comunità Montana Valli del Verbano. Lo ringraziamo di cuore per l’affetto che dimostra verso di noi. Faremo del nostro meglio per sostenere le istanze del territorio che lui rappresenta così bene. Pier Bergonzi ci onora della sua amicizia da tanti anni; attraverso lui ringraziamo la Gazzetta dello Sport per la grande ed importante vetrina che mette a disposizione ogni anno. Sono molto orgoglioso di annunciare che Valentina Vezzali, Sottosegretario allo sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha concesso il patrocinio governativo all’evento. Siamo commossi soprattutto perchè questo riconoscimento arriva da un’atleta straordinaria come straordinarie sono le atlete al via del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano”. (Foto di Flaviano Ossola)

Le ultime novita’ del grande evento ciclistico di Cittiglio (VA) dalle parole di patron Mario Minervino

Le ultime novita’ del grande evento ciclistico di Cittiglio (VA) dalle parole di patron Mario Minervino

A circa due mesi dall’evento clou della prima parte della stagione agonistica mondiale femminile, Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, spiega come sarà allestito il doppio evento che in provincia di Varese richiamerà tutte le migliori atlete e teams nazionali al mondo. Domenica 20 marzo da Cocquio Trevisago (VA) a Cittiglio (VA) andranno in scena: Il Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, valido per l’assegnazione della Junior Women Uci Nation’s Cup e il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara quale terza prova del calendario Women’s elite Uci World Tour. Mario Minervino, ci apprestiamo a vivere una nuova stagione a pedali. La Cycling Sport Promotion riparte con slancio in vista degli appuntamenti di marzo: “Il nostro è un evento storico, giunto ormai alla sua ventitreesima edizione, che ogni anno riesce a regalare emozioni impareggiabili al grande pubblico di appassionati – risponde Mario Minervino -. Vi partecipano, infatti, tutte le migliori squadre al mondo. Per le donne elite il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio è l’appuntamento che le atlete vivono come gli uomini la Milano-Sanremo. Anche al Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, valido per l’assegnazione della Coppa delle Nazioni donne junior, partecipano le migliori rappresentative al mondo. Di certo le due corse del terzo week end del mese di marzo, infatti, sono vissute come gli appuntamenti clou della prima parte della stagione agonistica”.

Le due gare partiranno da Cocquio Trevisago e si concluderanno a Cittiglio, esattamente come nel 2021. Anche il percorso di gara rimane lo stesso? “Sì. La partenza delle due gare è fissata a Cocquio Trevisago (VA), l’arrivo a Cittiglio (VA) lungo la leggera salita di via Valcuvia – spiega il presidente della Cycling Sport Promotion -. Per le due gare il percorso è confermato. La gara elite avrà uno sviluppo complessivo di 141 chilometri. Il percorso è idealmente diviso in tre diversi tratti. Il primo tratto prevede un anello di sette chilometri per Olginasio e Besozzo (da ripetere due volte). Segue poi un secondo tratto verso Luino con le salite di Grantola e Bedero Valcuvia. Infine, le atlete percorreranno il tradizionale circuito finale, da ripetere quattro volte per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio”.

Il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano sono eventi molto radicati sul territorio che accoglie sempre con molto entusiasmo le atlete e i teams in arrivo da tutto il mondo: “L’organizzazione deve rispettare gli standard tecnici internazionali e nazionali (sicurezza e regolarità sportiva). Nell’ambito delle regole previste noi pensiamo sempre a diversi aspetti ricreativi con il coinvolgimento di Gruppi Folcloristici e Bande che intrattengono il pubblico tra un passaggio e l’altro della corsa. Voglio ringraziare fin d’ora le Associazioni degli ex Alpini, i Volontari della Protezione Civile, i Volontari dell’Organizzazione e le Forze dell’ordine. Si tratta di tante persone a cui sono affidati sicurezza e ordine pubblico. I volontari sono l’asse portante della nostra organizzazione”.

Si parla sempre di ricadute economiche importanti a fronte di investimenti pubblici e privati piuttosto limitati: “Il territorio che non ha mai smesso di sostenere con entusiasmo gli eventi allestiti dalla Cycling Sport Promotion – dichiara Minervino – L’organizzazione di una giornata di gare come quelle del 20 marzo richiede sempre molto lavoro ma soprattutto la partecipazione attiva dei Comuni. Nel nostro caso ne attraversiamo ben diciannove: Cocquio Trevisago, Gavirate, Besozzo, Orino, Azzio, Gemonio, Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Grantola, Cunardo, Bedero Valcuvia, Brinzio, Castello Cabiaglio, Cittiglio. Sono tutti felicissimi di ospitare un evento di richiamo mondiale come il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano. Poi ci sono anche numerosi Enti ed Istituzioni coinvolti: Regione Lombardia, Provincia di Varese, Comunità Montana, Camera di Commercio Varese e Varese Sport Commission. Infine, gli sponsor che io considero amici della Cycling Sport Promotion”.

La storia recente racconta di uno stop per pandemia ed una ripresa caratterizzata dalle forti limitazioni imposte dalla pandemia: Come pensa andrà quest’anno? “Nel 2020, a venti giorni dall’evento, abbiamo annullato la manifestazione. Lo imponeva la prudenza rispetto a tutto quello che stava accadendo nel mondo. Nel 2021, per ragioni di sicurezza Covid-19, è mancato il pubblico e la presenza in tutti i settori è stata fortemente contingentata. Il Trofeo Binda è vissuto sempre come una grande festa popolare oltreché sportiva ma abbiamo dovuto rinunciare a tutte le iniziative parallele e all’entusiasmo dei bambini che intervengono sempre numerosi anche ai moventi formativi di educazione stradale. Se sarà possibile nel 2022 tutto sarà riproposto come da tradizione”.

Il movimento femminile mondiale continua a crescere; nascono nuove gare e nuovi teams, quasi sempre in abbinamento agli uomini. Le gare della Cycling Sport Promotion proseguono, invece, in completa autonomia. Cosa caratterizza le due gare di Cittiglio? “Si distinguono per essere parti di un evento esclusivamente al femminile. L’UCI Women’s World Tour sta guadagnando forza e reputazione ogni anno, in gran parte grazie al supporto costante di eventi di alto livello come il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio. L’evento è davvero una Grande Classica. Dopo la sua prima apparizione in calendario nel 1974, abbiamo lavorato instancabilmente per promuoverlo in ogni sede. Al trofeo Binda tutti oggi associano qualità organizzativa molto elevata. Come sempre Cittiglio il 20 marzo ospiterà un mini-festival del ciclismo femminile. A completamento dell’evento UCI Women’s World Tour, la giornata sportiva inizierà con il Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano per Donne Junior. Questa gara è una componente chiave della Coppa delle Nazioni UCI Donne Junior fin dal 2015”.

Diretta TV; c’è già l’accordo con la RAI e le altre piattaforme che domenica 20 marzo diffonderanno le immagini? “La presa diretta di Raisport ed Eurosport sono confermate – risponde Mario Minervino -. Domenica 20 marzo ci sarà grande visibilità per il territorio. Raisport ed Eurosport sono canali televisivi di grande valore. Nel 2021 la diretta TV è iniziata con le immagini sul Lago Maggiore: Santa Caterina del Sasso e Il Golfo Borromeo, poi Laveno Mombello e dunque Cittiglio per la gara. Più volte sono state inquadrate le nostre bellezze: da Villa Bozzolo alla Rocca di Orino, da San Pietro a Gemonio al Faro di Besozzo. E gli ascolti hanno superato ogni record precedente relativo al ciclismo femminile”.

Minervino, lei ha organizzato molti eventi di livello internazionale ed ha ricevuto attestazioni di stima da parte di tutte le istituzioni sportive. Coltiva però un nuovo progetto sportivo? Insomma, tra i suoi sogni ce n’è ancora uno da realizzare? “Si ho organizzato molti eventi. Non serve citarli, chi mi conosce sa. Ho sempre lavorato con entusiasmo e serietà con le spalle solide grazie ad un gruppo di collaboratori fantastici. Le attestazioni di stima ricevute gratificano il grande lavoro compiuto e danno forza nei momenti di difficoltà. Non ho “sogni nel cassetto” e progetti da realizzare. Fino a quando ci saranno le condizioni mi occuperò delle gare di Cittiglio”. Chi si avvicina oggi all’organizzazione di un grande evento sportivo, secondo lei, che caratteristiche deve possedere? “L’organizzazione deve essere in grado di rispettare gli standard tecnici internazionali e nazionali riguardo, soprattutto, la sicurezza, la regolarità sportiva, l’attenzione per il territorio e l’ambiente. Poi va studiato un programma di intrattenimento del pubblico. Per gli aspetti ricreativi noi interessiamo i Gruppi Folcloristici e le Bande Musicali. Per lavorare bene servono serietà e rispetto verso tutte le componenti che concorrono all’organizzazione dell’evento”.

Torniamo all’arrivo a Cittiglio: lo scorso anno ha vinto Elisa Longo Borghini in maglia tricolore. Un successo straordinario, sottolineato in tutto il mondo del ciclismo femminile. Cosa si augura quest’anno? “Per prima cosa mi auguro come sempre che le cicliste arrivino al trofeo Alfredo Binda determinatissime a fare meglio possibile in un percorso che, affrontato a forte andatura, finisce per fare selezione. Il risultato agonistico non è mai scontato. Fino all’arrivo in via Valcuvia a Cittiglio la battaglia è durissima; chi vince la gara è sempre la migliore al via. A Cittigio, inoltre, si sono rivelate al grande pubblico cicliste che poi hanno conquistato anche traguardi mondiali”. (Foto di Flaviano Ossola)

Il “Trofeo Binda U.C.I. WWT” partira’ da Cocquio Trevisago anche nella stagione 2022

Il “Trofeo Binda U.C.I. WWT” partira’ da Cocquio Trevisago anche nella stagione 2022

Le festività natalizie ormai prossime portano una bella notizia alla Cycling Sport Promotion, in piena attività per l’organizzazione del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara inserita nel calendario 2022 dell’UCI Women World Tour e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara di Coppa delle Nazioni 2022 donne junior. Le due gare, in programma domenica 20 marzo 2022, prenderanno avvio da Cocquio Trevisago (VA) che conferma così la disponibilità già offerta quest’anno. “Siamo orgogliosi di ospitare la partenza delle gare femminili organizzate dalla CSP di Mario Minervino – dichiara Danilo Centrella, sindaco di Cocquio Trevisago – Speriamo solo di non incorrere nelle limitazioni causate dalla pandemia perché la nostra comunità vuole allestire una serie importante di eventi collaterali con il coinvolgimento di tutto il territorio comunale. Ringrazio molto la Cycling Sport Promotion per questa opportunità; siamo un paese piccolo e vogliamo farci conoscere mettendo a disposizione le nostre infrastrutture. Recentemente abbiamo inaugurato un Parco Polivalente, denominato Parco dell’Amicizia, con una zona verde, un campo di calcetto, una pista di ciclismo per bambini e altre strutture che metteremo a disposizione”.

L’individuazione della sede di partenza del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano costituisce l’ultimo, importante tassello per la definizione dell’assetto complessivo delle due gare che, come sempre, richiameranno in provincia di Varese le migliori atlete al mondo: “Adesso possiamo partire per la definizione del percorso di gara e l’individuazione di tutti gli altri traguardi che entreranno a far parte del montepremi complessivo, i traguardi volanti e i Gran Premi della Montagna – spiega Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – Ora che abbiamo la conferma di Cocquio Trevisago come sede di partenza possiamo ultimare il piano di sicurezza sanitaria ed iniziare a definire l’elenco delle squadre partecipanti. Di sicuro sarà una corsa di grandissimo livello agonistico. Come sempre del resto”. Appuntamento dunque a domenica 20 marzo 2022. (Foto di Flaviano Ossola)

Successo senza precedenti per il “Trofeo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. WWT”

Successo senza precedenti per il “Trofeo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. WWT”

Domenica scorsa la Valcuvia ha ospitato due eventi sportivi molto attesi, specialmente dopo la sospensione dello scorso anno: il Trofeo Binda – Comune di Cittiglio – Trofeo Almar ed il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano di ciclismo donne che hanno visto la partecipazione di tutte le migliori squadre al mondo. A parte il successo bellissimo della campionessa tricolore Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo) nella gara elite e della finlandese Anniina Ahtosalo (Team Rytger Development) tra le junior è stato evidente a tutti che il ciclismo femminile, ma più in generale il ciclismo, sta riscuotendo un enorme successo di pubblico. Le due gare si sono svolte, per così dire, “a porte chiuse”, cioè senza pubblico in presenza ma il riscontro televisivo è stato davvero importante. Infatti la RAI ha reso noto che la fuga finale di Elisa Longo Borghini è stata seguita da 746.000 spettatori, dunque un riscontro notevolissimo.

Non si è trattato solo di un’occasione di gande promozione televisiva per lo sport e la sponda lombarda del Lago Maggiore. Anche le presenze nelle strutture sono state molto importanti. Più di 600 persone hanno soggiornato a lungo nelle quindici strutture individuate dall’organizzazione. Senza contare l’indotto nato dall’evento. Aspetti importanti legati alle risorse generate sul territorio, come sottolineato in un messaggio indirizzato alla Cycling Sport Promotion del Ministro dello Sviluppo Economico on. Giancarlo Giorgetti. Felice ed orgoglioso per il successo dell’evento di domenica scorsa, Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, ha sottolineato: “Tutto è andato a meraviglia; non parlo solo del risultato agonistico. Sono molto felice perché abbiamo potuto organizzare l’evento a cominciare dal Piccolo trofeo Binda -Valli del Verbano con tante nazionali al via nonostante le difficoltà causate dalla pandemia. La Valcuvia ha fatto uno sforzo notevole moltiplicando i volontari e le misure di sicurezza. Fossimo stati in un periodo normale ci sarebbero state decine di migliaia di persone ad applaudire le concorrenti. Ce ne rendiamo conto dai numeri fatti registrare dalla RAI, da Eurosport che ha replicato la corsa e da tutte le piattaforme internet del network PGM Sport. Ma siamo soprattutto contenti di aver regalato al territorio una bella giornata di sport in un contesto bellissimo come quello della provincia di Varese”.

Appena conclusa la gara sul telefono cellulare di Minervino è apparso un messaggio in arrivo dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri: “È bello che nel primo giorno della primavera anche lo sport torni pian piano a sbocciare – ha scritto Valentina Vezzali, Sottosegretario allo Sport – . E lo faccia con il ciclismo. La bicicletta incarna il mito della libertà, del sacrificio e della voglia di non mollare mai. Ancora più bello poi che protagoniste siano state le donne: il motore di questo Paese. Colgo l’occasione per rinnovare l’invito a combattere la discriminazione di genere in ogni sua forma. Ringrazio gli organizzatori e chi ha reso possibile il Trofeo Binda. E’ proprio in momenti come questi che l’impegno, la determinazione e la passione diventano elementi fondamentali, un esempio concreto di come sia possibile superare gli ostacoli anche più duri, di come in sicurezza si possa e si debba tornare a fare sport. Faccio i complimenti alla vincitrice Elisa Longo Borghini. Un applauso e un in bocca al lupo a tutte le nostre azzurre Elisa Longo Borghini, Tatiana Guderzo, Sofia Bertizzolo, Soraya Paladin, Marta Cavalli, Elena Cecchini, Elisa Balsamo e Silvia Pollicini”. Infine i ringraziamenti per chi ha reso possibile l’organizzazione dell’evento: “I ringraziamenti vanno a tanti – conclude Minervino – ai sindaci di Cocquio Trevisago, Cittiglio e tutti i Comuni attraversati dalle corse, alla Comunità Montana Valli del Verbano, alla Provincia di Varese, alla Regione Lombardia, ai volontari, agli Alpini e a tutte le forze dell’Ordine, al Questore, al Prefetto, a tutti gli Sponsor e a quel magnifico gruppo di miei collaboratori che dimostra sempre grande generosità e professionalità.” (Foto di Flaviano Ossola)

“Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”: assolo della tricolore Elisa Longo Borghini

“Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”: assolo della tricolore Elisa Longo Borghini

Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo) ha vinto il 22 trofeo Binda – Comune di Cittiglio – trofeo Almar, seconda prova del circuito UCI World Tour 2021 donne elite, disputato oggi con partenza da Cocquio Trevisago e arrivo a Cittiglio (VA). L’atleta della Trek Segafredo è andata in fuga a 25 chilometri dall’arrivo e non è più stata ripresa dalle inseguitrici: “Oggi stavo molto bene e in squadra avevamo studiato una tattica che prevedeva un mio tentativo e poi, eventualmente, la volata finale di Elizabeth Deignan – ha dichiarato la vincitrice – Quando sono scattata ho dato “il tutto per tutto” ed è andata bene. Per noi delle Trek è stato un fine settimana bellissimo con il successo alla Milano-Sanremo e al trofeo Binda. A chi dedico la mia vittoria? A chi mi vuole bene e a chi ha sempre creduto in me. “O tutto o niente”, diciamo noi alla Trek Segafredo. Ieri e oggi è andata bene. Ringrazio moltissimo la mia squadra, oggi, davvero, senza l’aiuto delle mie comoagne non sarei riuscita a vincere”. La Longo Borghini ha tagliato la linea del traguardo con 1’42” su Marianne Vos, Cecilie Uttrup Ludwig, Katarzyna Niewiadoma, Soraya Paladin, Garcia Canellas Margarita. La volata del gruppo, giunta a 2’46” di ritardo dalla vincitrice, è stata vinta da Elisa Balsamo. Elisa Longo Borghini aveva già vinto il trofeo Alfredo Binda nel 2013.

La corsa è vissuta su un attacco di Tatiana Guderzo (Alè BTC Ljubijana) e Pauliena Rooijakkers (Liv Racing) che, superata metà gara, sono scattate guadagnando fino a 20 secondi di vantaggio sul gruppo. Il tentativo delle due fuggitive si è concluso a 37 chilometri dall’arrivo. A 35 chilometri dall’arrivo nuovo sussulto con la fuga di Anouska Koster della Jumbo Visma, la squadra di Marianne Vos. Il tentativo della Koster è stato annullato a 28 chilometri dall’arrivo. La corsa si è infiammata lungo la salita di Orino, ai meno 25 chilometri dal traguardo, con lo scatto di Katarzyna Niewiadoma (Canyon Sram Racing). Sulla sua scia si è portata la campionessa italiana Elisa Longo Borghini (Trek Segafredo) che poi ha fatto il vuoto Il vantaggio, nonostante l’inseguimento delle cinque migliori, Marianne Vos, Garcia, Paladin, Niewiadoma, è andato aumentando continuamente. Nessuna è stata in grado di contrastare la straordinaria fuga di Elisa Longo Borghini che ha vinto la corsa in perfetta solitudine. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO “TROFEO ALFREDO BINDA U.C.I. WWT”:
1) Elisa Longo Borghini (Trek – Segafredo) Km 141,8 in 3h43’29” alla media di 38,070 Km/h
2) Marianne Vos (Jumbo Visma) a 1’42”
3) Cecilie Uttrup Ludwig (FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope)
4) Katarzyna Niewiadoma (Canyon // SRAM Racing)
5) Soraya Paladin (Liv Racing)
6) Garcia Canellas Margarita (Ale – BTC Ljubljana)
7) Elisa Balsamo (Valcar – Travel & Service) a 2’46”
8) Sofia Bertizzolo (Liv Racing)
9) Emilia Fahlin (FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope)
10) Flortje Mackaij (Team DSM)

Ecco i nomi delle protagoniste più attese al “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

Ecco i nomi delle protagoniste più attese al “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

PRINCIPALI PROTAGONISTE DEL “TROFEO ALFREDO BINDA – COMUNE DI CITTIGLIO – TROFEO ALMAR U.C.I. WWT 2021” (a cura di Flaviano Ossola)

– VOS MARIANNE (Jumbo – Visma Women Team): da molti considerata la ciclista più forte di tutti i tempi, di sicuro è quella che ha vinto di più tra strada, pista e nel ciclocross. A Cittiglio ha già trionfato ben quattro volte (record della corsa) negli anni 2009, 2010, 2012 e 2019. Lo scorso anno si è imposta in tre frazioni del “Giro Rosa U.C.I. WWT” ed ha sfiorato il podio al “Campionato del Mondo” di Imola, cogliendo la quarta piazza. In questo primo scorcio di annata è salita sul podio al “G.P. Oetingen”, gara internazionale U.C.I 1.2 andata in scena sulle strade del Belgio.

– GARCIA CANELLAS MARGARITA VICTORIA (Alè – BTC Ljubljana): campionessa nazionale spagnola in carica su strada e contro il tempo, nella passata stagione ha colto due successi di tappa al “Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche U.C.I. 2.1”, il secondo posto in classifica generale al “Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche U.C.I. 2.1” ed ha sfiorato la vittoria alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– GUDERZO TATIANA (Alè – BTC Ljubljana): medaglia di bronzo al “Campionato del Mondo” di Innsbruck 2018, in carriera ha già vinto un titolo iridato su strada ed una medaglia olimpica. E’ salita sul podio del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” nella stagione 2012, dove conquistò un secondo posto alle spalle di Marianne Vos.

– HARVEY MIKAYLA (Canyon // SRAM Racing): la ventiduenne atleta neozelandese, residente in provincia di Varese, ha vinto la graduatoria delle giovani al “Giro Rosa U.C.I. WWT 2020”, cogliendo il quinto posto nella classifica generale assoluta.

– NIEWIADOMA KATARZYNA (Canyon // SRAM Racing): l’atleta polacca ha vinto l’edizione 2018 della corsa di patron Mario Minervino. Nel 2020 è salita sul secondo gradino del podio al “Giro Rosa U.C.I. WWT”, ha conquistato un terzo posto al “Campionato Europeo” di Plouay ed una settima piazza al “Campionato del Mondo” di Imola. E’ reduce dal nono posto alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– LUDWIG UTTRUP CECILIE (FDJ Nouvelle-Aquitaine – Futuroscope): la simpatica atleta danese ha già colto due terzi posti al “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” negli anni 2017 e 2019. Lo scorso anno ha vinto il “Giro dell’Emilia”, è finita seconda alla “Freccia Vallone U.C.I. WWT”, quarta al “Giro Rosa U.C.I. WWT” ed ottava al “Campionato del Mondo” di Imola. Alla recente “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT” ha chiuso in ‘top five’.

– MUZIC EVITA (FDJ Nouvelle-Aquitaine – Futuroscope): la ventenne atleta francese è l’attuale leader della classifica giovani dell’U.C.I. Women’s World Tour, grazie al ventesimo posto colto alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”. Nella passata stagione agonistica ha vinto l’ultima tappa del “Giro Rosa U.C.I. WWT”, con difficile arrivo in salita.

– CAVALLI MARTA (FDJ Nouvelle-Aquitaine – Futuroscope): già campionessa italiana su strada nel 2018, in questo primo scorcio della stagione 2021 è finita nona alla “Omloop Het Nieuwsblad U.C.I. 1.Pro” ed ottava alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– BERTIZZOLO SOFIA (Liv Racing): a Cittiglio ha già vinto il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”, nella stagione 2015 indossando la maglia di campionessa europea junior. E’ l’ultima vincitrice italiana della corsa di patron Minervino. Nel 2020 ha vinto la prima tappa del “Giro delle Marche in Rosa”, finendo terza in classifica generale. In questo primo scorcio di stagione ha sfiorato la ‘top ten’ alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– THOMAS LEAH (Movistar Women’s Team): l’esperta atleta americana, classe 1989, nella passata stagione agonistica ha vinto la quarta tappa della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.2” ed è finita quarta nella classifica generale finale. E’ poi salita sul terzo gradino del podio alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– SPRATT AMANDA (Team BikeExchange): la trentatreenne atleta australiana, che si allena spesso sulle strade dell’alto varesotto, ha colto il secondo posto nell’ultima edizione del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”, battuta solo da Marianne Vos. Nel 2020 ha vinto il titolo nazionale australiano su strada, la prima tappa del “Lexus of Blackburn Bay Cycling Classic” e la seconda tappa del “Santos Women’s Tour Down Under”.

– SANTESTEBAN GONZALEZ ANE (Team BikeExchange): vice campionessa nazionale spagnola in carica, nel 2020 è finita al settimo posto nella graduatoria generale finale del “Giro Rosa U.C.I. WWT”, cogliendo due ‘top ten’ in altrettante frazioni.

– LABOUS JULIETTE (Team DSM): la talentuosa atleta transalpina ha colto un secondo posto nell’edizione 2015 del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup Junior Women” alle spalle della campionessa europea Sofia Bertizzolo. Nella stagione agonistica 2019 ha vinto la maglia bianca di miglior giovane al “Giro Rosa U.C.I. WWT”, mentre lo scorso anno si è imposta al campionato nazionale contro il tempo, ha colto un sesto posto al “Campionato Europeo” a cronometro e l’ottava piazza alla “Liegi-Bastogne-Liegi U.C.I. WWT”.

– RIVERA CORYN (Team DSM): la ventottenne sprinter americana ha vinto l’edizione 2017 del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” e sempre in quell’anno si è aggiudicata il “Giro delle Fiandre U.C.I. WWT”, la “Prudential RideLondon Classique U.C.I. WWT” e la medaglia d’oro al “Campionato del Mondo” nella cronometro a squadre. Nel 2020 ha colto tre piazzamenti in ‘top five’ in altrettante tappe del “Giro Rosa U.C.I. WWT”.

– VAN DEN BROEK-BLAAK CHANTAL (Team SD Worx): la possente atleta olandese è già stata campionessa europea e campionessa del mondo su strada. Nella stagione 2018 è salita sul secondo gradino del podio del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”, mentre lo scorso anno ha dominato il “Giro delle Fiandre U.C.I. WWT”. La stagione 2021 è iniziata con il trionfo alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”, dopo l’undicesimo posto alla “Omloop Het Nieuwsblad U.C.I. 1.Pro”.

– CECCHINI ELENA (Team SD Worx): già tre volte campionessa italiana su strada e due volte tricolore contro il tempo, nel 2020 ha vinto la medaglia di bronzo al “Campionato Europeo Mixed Relay”, ha colto la nona piazza al “Campionato Europeo” su strada ed il quinto posto al “G.P. de Plouay Lorient Agglomération Trophée WNT U.C.I. WWT”.

– DEIGNAN ELIZABETH (Trek – Segafredo Women): la trentaduenne atleta britannica si è aggiudicata due edizioni consecutive del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” (nel 2015 e nel 2016), oltre al secondo posto del 2014, battuta al fotofinish dalla svedese Emma Johansson. Nella passata stagione agonistica ha vinto la graduatoria generale finale dell’U.C.I. Women’s World Tour, grazie ai trionfi al “G.P. de Plouay Lorient Agglomération Trophée WNT U.C.I. WWT”, a “La Course by Le Tour de France U.C.I. WWT” ed alla “Liegi-Bastogne-Liegi U.C.I. WWT”. La Deignan è giunta sesta al “Campionato del Mondo” di Imola, quarta alla “Freccia Vallone U.C.I. WWT”, ottava alla “Gent-Wevelgem U.C.I. WWT” ed ha primeggiato anche nella cronometro a squadre del “Giro Rosa U.C.I. WWT”.

– LONGO BORGHINI ELISA (Trek – Segafredo Women): l’atleta di Ornavasso, classe 1991, è l’ultima vincitrice italiana della corsa di Mario Minervino (era l’anno 2013). Bronzo olimpico in carica, nel 2020 ha vinto le prove tricolori su strada, contro il tempo e due tappe al “Giro Rosa U.C.I. WWT”, vestendo anche la prima maglia rosa di leader. La Longo Borghini è salita sul terzo gradino del podio al “Campionato del Mondo” di Imola, ha vinto la medaglia d’argento al “Campionato Europeo” di Plouay ed ha colto prestigiosi piazzamenti in ‘top ten’ alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT” (5°), a “La Course by Le Tour de France U.C.I. WWT” (6°), alla “Freccia Vallone U.C.I. WWT” (5°), alla “Gent-Wevelgem U.C.I. WWT” (10°), al “Giro delle Fiandre U.C.I. WWT” (8°), alla “AG Driedaagse Brugge-De Panne U.C.I. WWT” (7°) e nella classifica finale della “Madrid Challenge by La Vuelta U.C.I. WWT” (2°). In questa prima parte di stagione ha colto il decimo posto alla “Omloop Het Nieuwsblad U.C.I. 1.Pro” ed è salita sul secondo gradino del podio alla “Strade Bianche Women Elite U.C.I. WWT”.

– MAGNALDI ERICA (Ceratizit – WNT Pro Cycling Team): l’atleta piemontese ha vinto la medaglia di bronzo ai “Giochi del Mediterraneo 2018” e nello stesso anno la settima tappa del “Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche U.C.I. 2.1”. In questo primo scorcio della stagione 2021 ha primeggiato al “Trofeo Città di Ceriale”, competizione che ha aperto ufficialmente il calendario ciclistico italiano.

– BANKS ELIZABETH (Ceratizit – WNT Pro Cycling Team): la trentenne atleta britannica si è imposta in due frazioni delle ultime due edizioni del “Giro Rosa U.C.I. WWT”, a Maniago (2019) e Tivoli (2020).

– BALSAMO ELISA (Valcar – Travel & Service): classe 1998 è uno dei talenti più cristallini del ciclismo italiano, forte su strada ed in pista. Nella passata stagione agonistica ha vinto la medaglia d’oro al “Campionato Europeo Under 23” di Plouay e si è aggiudicata l’ultima tappa della “Madrid Challenge by La Vuelta U.C.I. WWT”. In questo primo scorcio di annata ha v into il “G.P. Oetingen”, gara internazionale U.C.I 1.2 andata in scena sulle strade del Belgio.

– POLLICINI SILVIA (Valcar – Travel & Service): è l’atleta di casa, vive in località Cunardo, sul tracciato del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”. Lo scorso anno ha vinto la gara open di Racconigi (CN), mentre in questa prima parte di stagione ha sfiorato la ‘top ten’ a “Le Samyn des Dames U.C.I. 1.1”, corsa sulle strade del Belgio.

– SIERRA CANADILLA ARLENIS (A.R. Monex Women’s Pro Cycling Team): la campionessa nazionale cubana è già salita sul secondo gradino del podio nell’edizione 2017 del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”, anno in cui vinse il “Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race” di Montignoso (MS), tre tappe e la graduatoria finale della “Vuelta Femenina a Costa Rica U.C.I. 2.2”, due campionati nazionali e la terza tappa della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.2”. Nella passata stagione ha primeggiato nella frazione inaugurale del “Lexus of Blackburn Womens Herald Sun Tour”.

– NOVOLODSKAYA MARIA (A.R. Monex Women’s Pro Cycling Team): la talentuosa atleta russa nel 2020 ha vinto il “Grand Prix Mount Erciyes U.C.I. 1.2” ed il “Grand Prix World’s Best High Altitude U.C.I. 1.2”. In questo primo scorcio di stagione è già salita sul podio al “Grand Prix Velo Alanya U.C.I. 1.2” ed al “Grand Prix Gundgmus U.C.I 1.2”.

– LELEIVYTE RASA (Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano): l’esperta atleta lituana è già stata campionessa del mondo junior e campionessa europea Under 23. Lo scorso anno ha sfiorato il successo al “Giro dell’Emilia U.C.I. 1.Pro” ed ha colto la sesta piazza alla “Freccia del Brabante U.C.I. 1.1”.

– BORGHESI LETIZIA (Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano): la ventiduenne atleta trentina si è aggiudicata la quarta frazione del “Giro Rosa U.C.I. WWT 2019” e lo scorso anno ha sfiorato la ‘top ten’ al “Campionato Europeo Under 23” di Plouay. In questa prima parte di stagione è salita sul terzo gradino del podio al “Trofeo Città di Ceriale”, competizione che ha aperto ufficialmente il calendario ciclistico italiano.

– KLIMOVA DIANA (Cogeas – Mettler – Look Pro Cycling Team): campionessa nazionale russa in carica, nella passata stagione agonistica ha vinto il “Grand Prix Alanya U.C.I. 1.2” ed è stata grande protagonista al “Giro Rosa U.C.I. WWT”. Nel 2021 ha colto una quinta piazza al “Grand Prix Velo Manavgat U.C.I. 1.2”.

– CARBONARI ANASTASIA (Born to Win G20 – Ambedo): la giovane atleta marchigiana nella passata stagione agonistica ha colto tre piazzamenti in ‘top ten’ al “Dubai Women’s Tour U.C.I. 2.2” e due piazzamenti in ‘top ten’ al “Tour Cycliste Féminin International de l’Ardèche U.C.I. 2.1”. E’ reduce dal quinto posto conquistato al “Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race” corso a Montignoso (MS).

– SILVESTRI DEBORA (Top Girls – Fassa Bortolo): la ventiduenne veronese nella stagione agonistica 2020 ha vinto il “Trofeo Borgo Panica” a Marostica (VI) ed ha colto la quinta piazza nella graduatoria finale del “Giro delle Marche in Rosa”. In questo primo scorcio di stagione è finita seconda al “Trofeo Città di Ceriale”, competizione che ha aperto ufficialmente il calendario ciclistico italiano. (Foto di Flaviano Ossola)

Grande attesa per il “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”. 132 le atlete iscritte

Grande attesa per il “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”. 132 le atlete iscritte

Sono 132 le atlete iscritte, in rappresentanza di 22 squadre, al ventiduesimo trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Trofeo Almar  per donne elite, seconda prova del circuito U.C.I. World Tour 2021, in programma domenica 21 marzo. La gara prenderà il via dal Centro Commerciale Cocquio e si concluderà a Cittiglio (VA) in una giornata che si annuncia come una super sfida tra le migliori atlete al mondo: “Sì, a meno di qualche defezione dell’ultimo momento possiamo dire che domenica prossima la gara sarà bellissima – annuncia Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion responsabile dell’organizzazione – Dopo le difficoltà della scorsa stagione in gruppo c’è una gran voglia di vincere e di mettersi in mostra. Le prime gare di quest’anno hanno fatto vedere proprio il salto di qualità del movimento femminile. C’è da giurare che qui a Cittiglio assisteremo ad un confronto durissimo. Il percorso di gara che abbiamo studiato farà selezione ma terrà vive le speranze di molte fino alle battute finali. Intanto ringrazio fin d’ora le autorità e gli organismi competenti in materia di sicurezza e tutti coloro che domenica ci aiuteranno nell’organizzazione dell’evento, sempre più l’appuntamento clou della prima parte della stagione agonistica. Per la sicurezza non stiamo trascurando alcun dettaglio. Ad esempio distribuiremo ad atlete, teams, volontari e organizzatori circa 2000 mascherine prodotte a  Varese da RCA Bignami, azienda attiva dal 1994 nel settore farmaceutico e medicale, BREATHE fornisce un fattore di protezione nominale equivalente ad un fattore di protezione nominale FFP2 definito dalla EN-149 ed è certificata CE. Tutte le aree saranno sanificate da Askyclean e non ci sarà pubblico dunque anche la popolazione di Cocquio Trevisago e Cittiglio è salvaguardata. Quest’anno invitiamo tutti a guardare la corsa in TV”.

“L’U.C.I. Women’s WorldTour sta guadagnando forza e reputazione ogni anno, in gran parte grazie al supporto costante di eventi di alto livello come il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – dichiara David Lappartient, presidente dell’Unione Ciclistica Internazionale – L’evento è davvero una Classica. Dopo la sua prima apparizione in calendario nel 1974, Mario Minervino e il suo team hanno lavorato instancabilmente per promuovere un evento che oggi associamo a una qualità molto elevata. Cittiglio ospiterà infatti il 21 marzo un mini-festival del ciclismo femminile – a completamento dell’evento UCI Women’s WorldTour, la giornata sportiva prenderà il via in mattinata con l’ottava edizione del Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano per Donne Junior. Questa gara è stata una componente chiave della Coppa delle Nazioni UCI Donne Junior fin dal 2015. L’ispirazione che i corridori Junior riceveranno guardando le loro controparti elite nell’evento pomeridiano non ha prezzo. Le gare prendono il nome dal cittadino più famoso di Cittiglio, il mitico Alfredo Binda, tre volte Campione del Mondo su Strada UCI e cinque volte vincitore del Giro d’Italia. Il grande campione italiano è certamente onorato da queste due gare che fungono da meravigliosi ambasciatori di Cittiglio e della sua ricca storia ciclistica. Eventi di questa qualità possono avere successo solo con la collaborazione delle autorità locali e degli sponsor e con il prezioso aiuto dei commissari di gara e dei volontari. Vorrei estendere i miei sinceri ringraziamenti a tutti coloro che sono coinvolti nella promozione di queste gare, nonché nello sviluppo del ciclismo in generale e del ciclismo femminile in particolare. Ovviamente un grande merito va anche alla Federazione Ciclistica Italiana e al suo ex Presidente Renato Di Rocco.”

IL PERCORSO DI GARA

La partenza del ventiduesimo trofeo Alfredo Binda per donne elite avverrà a Cocquio Trevisago; entrambe le competizioni si concluderanno a Cittiglio, lungo la leggera salita di via Valcuvia. La gara avrà uno sviluppo complessivo di 141 chilometri. Il percorso è idealmente diviso in tre diversi tratti. Il primo tratto prevede un anello di sette chilometri per Olginasio e Besozzo (da ripetere due volte). Segue poi un secondo tratto fino a Luino con le salite di Grantola e Brinzio. Infine le atlete percorreranno il tradizionale circuito finale, da ripetere quattro volte, per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. Il Trofeo Binda donne elite partirà alle ore 12:10, l’arrivo è previsto attorno alle ore 16.00. Tutte le info, dalla nuova logistica, agli orari e percorsi, sono disponibili sul sito: www.cyclingsportpromotion.com. (Foto di Flaviano Ossola)