Comunicati stampa

A Cuveglio e Besozzo le ultime due lezioni del progetto scolastico

A Cuveglio e Besozzo le ultime due lezioni del progetto scolastico

Gli ultimi due appuntamenti del progetto scolastico “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” 2024, fortemente voluto dalla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino, si sono tenuti nelle giornate di martedì 20 e oggi, giovedì 22 febbraio. Protagoniste, le due classi quarte e la classe quinta dell’Istituto Comprensivo Statale “D. Alighieri” di Cuveglio (VA), le classi quarta e quinta dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Adamoli” di Besozzo (VA), le classi quarta e quinta della scuola primaria “G. Pascoli” di Besozzo Inferiore, le classi quarta e quinta della scuola primaria “G. Mazzini” di Besozzo Superiore e le classi quarta e quinta della scuola primaria “M. Quaglia” di Bogno di Besozzo. Le lezioni interattive, organizzate in collaborazione con la Polizia Locale, la Polizia Stradale e le Amministrazioni Comunali di Cuveglio e di Besozzo, sono state tenute dal sovrintendente della Polizia Stradale di Varese Massimo Berardinello coadiuvato dall’assistente capo coordinatore Gian Luca D’Oronzo. Questa mattina, alla lezione che si è tenuta presso il comune di Besozzo, è intervenuto anche l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Benessere Francesca Pianese.

Al termine della lezione i ragazzi delle scuole di Besozzo hanno realizzato uno striscione colorato, per sostenere le atlete in gara, che verrà collocato nei pressi del traguardo volante di Olginasio in occasione del passaggio del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar UCI Womens’ World Tour” in programma domenica 17 marzo: “Sono rimasto molto colpito dalla partecipazione entusiasta dei ragazzi e degli Amministratori Pubblici che percepiscono il valore della promozione della mobilità a pedali – dichiara Mario Minervino – Siamo ormai a poche settimane dall’appuntamento con il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano e siamo impegnatissimi con i preparativi. Il territorio ed i ragazzi sono entusiasti e noi riceviamo sempre una bella carica di energia”. (Foto di Flaviano Ossola)

Presentato ufficialmente a Varese il “Trofeo Alfredo Binda UCI WWT”

Presentato ufficialmente a Varese il “Trofeo Alfredo Binda UCI WWT”

Per il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e per il Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano sarà un’edizione davvero speciale quella del 2024, in programma domenica 17 marzo. C’è infatti la storia della corsa che testimonia la passione e l’amore che la comunità di Cittiglio vanta per il ciclismo femminile, nato qui in provincia di Varese ben 50 anni fa. Di questo mezzo secolo ben 25 anni vedono impegnati Mario Minervino e la sua Cycling Sport Promotion che non accennano in alcun modo a mostrare la fatica e l’onere organizzativo. In questi 25 anni Minervino ha portato nell’elite mondiale il trofeo Binda, ha inventato la corsa juniores e la conseguente Coppa delle Nazioni, oggi l’evento più importante al mondo della categoria nella prima parte della stagione agonistica. Lo scorso anno tra la corsa elite e la corsa junior sono state le donne allieve ed esordienti a prendersi la scena di Cittiglio. Un capitolo, quest’ultimo, che appare solo momentaneamente sospeso e che promette un ulteriore allargamento. Dunque, un evento il trofeo BInda che sottolinea la volontà propositiva di Mario Minervino e dei suoi collaboratori: “proporre il ciclismo giovanile nello stesso scenario mondiale delle campionesse del World tour e della Nations’ Cup”. Ieri sera, la magnifica sala Campiotti della Camera di Commercio di Varese, ha ospitato la presentazione dell’evento al quale parteciperanno tutte le migliori squadre di club e nazionali del panorama mondiale. Non a caso la dott.ssa Anna Deligios, ha sottolineato, infatti, il supporto della Camera di Commercio alle società sportive, sia nuove che consolidate come la CSP, per proporre Varese quale destinazione sportiva.

Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, ha sottolineato: “Celebriamo cinquant’anni della corsa nata a Cittiglio e venticinque anni da quando la organizziamo noi della CSP. Sono molto onorato e orgoglioso del percorso compiuto finora. In particolare sono contentissimo di aver dato l’opportunità a tante campionesse di mettersi in luce qui in provincia di Varese. Ringrazio le autorità, le Istituzioni, la FCI. Noi pensiamo alla corsa nell’ambito di un progetto più generale del territorio che inizia con l’educazione stradale per i ragazzi delle scuole (quest’anno ben quattro) grazie alla disponibilità della Polizia Stradale. Quest’anno parliamo anche di alimentazione scolastica coinvolgendo il mondo della formazione e quello della produzione oltre al supporto al progetto sul clima proposto dall’Unione Ciclistica Internazionale. Lanciamo segnali tangibili importanti; ad esempio la rotonda che porta all’arrivo in via Valcuvia a Cittiglio sarà piantumata a nuovo e i ragazzi ne prenderanno cura tutto l’anno. Inoltre una nuova pianta sarà posta a dimora nell’area del Comune. E sarà così ogni anno. Per il progetto UCI stiamo lavorando con le squadra per la raccolta dei rifiuti che sarà gestita dall’associazione “Le Vespe”. Ma non dimentichiamo anche l’aspetto della ricaduta del territorio; Come sempre in provincia di Varese arriveranno migliaia di persone e saranno circa 30 le strutture interessate. Infine confermiamo il premio che tutti i sindaci del territorio consegneranno alla prima italiana all’arrivo”.

Dopo i saluti del vice prefetto vicario dott. Fabio De Fanti, Raffaele Cattaneo, sottosegretario di Regione Lombardia, ha messo in luce il legame dell’evento con il territorio soprattutto perché sono pienamente condivisi valori quali la fatica, la tenacia, la determinazione a non mollare mai, la voglia di arrivare fino in fondo. Valori propri della Regione Lombardia e del presidente Attilio Fontana. “Il ciclismo è uno dei veicolo più importanti per far vedere quanto è bella la nostra regione e la provincia di Varese”. Emanuele Monti, consigliere in Regione Lombardia, ha ringraziato i volontari e il lavoro comune con Mario Minervino per le iniziative che legano il Terzo Settore e lo sport. Michele Di Toro, consigliere in Provincia, ha messo in luce il connubio fra ambiente e salute. Cordiano Dagnoni, presidente della Federazione Ciclistica Italiana: “Mi fa molto piacere vedere quante attività si organizzano attorno alla corsa. Per il ciclismo non è facile entrare nelle scuole. Dunque, grazie a Mario Minervino che porta la cultura della bicicletta nel mondo scolastico. Approfitto della presenza di tanti Amministratori per chiedere di sostenere la richiesta di nuove piste ciclabili. Siamo grati e orgogliosi di queste corse che si fanno qui in provincia di Varese. Bravo Mario a lavorare per il ciclismo italiano”. Saluti anche da parte di Crescenzo Sciaraffa, generale della Guardia di Finanza e di Marco Bragazzi, comandante della Polizia Stradale di Varese.

Molto particolare il contributo di Sofia Bertizzolo, una delle campionesse più amate e sempre protagonista a Cittiglio: “E’ un orgoglio rappresentare stasera il gruppo. Il ciclismo femminile si è sviluppato moltissimo in questi ultimi anni. Ringrazio Mario Minervino (commosso) che ha contributo molto a far nascere il World Tour; di certo il trofeo Binda è la corsa più importante di inizio anno. Farò le corse in Olanda e Belgio per arrivare al 100% a Cittiglio. Rivolgo ancora un plauso a Mario Minervino perché organizza professionalmente la gara senza avere alle spalle una struttura professionale. Il percorso del Binda è da grande classica. Ogni tre chilometri si affronta una difficoltà e non si sa mai come può finire la corsa. E’ un spettacolo vero per chi sta all’arrivo. L’anno scorso ci sono state anche le allieve e le esordienti e a tutte loro è rimasta nel cuore, spero si possa ripetere presto questa opportunità”.

E’ stato poi il Ministro Giancarlo Giorgetti a rappresentare i suoi complimenti a Mario Minervino che organizza una corsa: “dall’albo d’oro prestigiosissimo. Varese è la culla del ciclismo e qui il ciclismo femminile ha trovato casa. Il ciclismo viaggia con il successo delle due ruote. Anni fa – ha dichiarato l’on Ministro Giorgetti – avevo a che fare con le crisi delle aziende di bici. Oggi assisto ad un fenomeno pazzesco. Ringrazio tutte le Amministrazioni Comunali e gli sponsor. Ogni anno questo è un piccolo miracolo che si ripete. Personalmente sono molto vicino al ciclismo perché corre incontro alla gente. Il ciclismo è uno sport mondiale che coinvolge mercati molto importanti; in particolare il trofeo Binda lo dobbiamo pensare come una vetrina globale”. Una vetrina che quest’anno sarà proposta da RAI2 ed Eurosport: “Avremo le migliori campionesse al via – aggiunge Minervino -. Ufficializzeremo l’elenco il prossimo 9 marzo a Cittiglio. Ringrazio fin d’ora i 500 volontari che lavoreranno alla sicurezza della corsa. Un grande movimento per dare la sicurezza”.

Quindi è stata la volta di Paolo Sangalli, CT della nazionale italiana che ha lanciato uno sguardo alle Olimpiadi di Parigi: “La corsa femminile è in programma il 4 agosto su un percorso di 158 chilometri con 6 cote e la gara olimpica somiglia moltissimo al percorso del trofeo Binda che costituirà il primo test. Il trofeo Binda e il Piccolo trofeo Binda rappresentano l’unica occasione al mondo nella quale io posso vedere insieme tutte le migliori atlete junior ed elite al via. Di sicuro le italiane saranno protagoniste”. Stefano Pedrinazzi, presidente del Comitato Regionale FCI, ha sottolineato ancora una volta l’impegno di Minervino per la promozione del ciclismo femminile con una visione e disponibilità per tutte le categorie. Infine i due sindaci di partenza ed arrivo. Fabio Passera sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, ha richiamato alla vasta eco della corsa grazie alla copertura TV: “Grazie alla corsa tutto il sistema Provincia di Varese esce vincente. Grazie a Minervino per averci coinvolto in questa bellissima esperienza che ci ha consentito di proporre il territorio in tutta Italia ed Europa”. Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio: “Cittiglio è la culla di un grande campione e siamo fortunati ad averlo nei ricordi e questa corsa che lo ricorda da 50 anni. Un privilegio per Cittiglio ospitare il trofeo Binda. Grazie a tutti quelli che collaborano all’organizzazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Sabato 17 Febbraio la presentazione ufficiale nel cuore di Varese

Sabato 17 Febbraio la presentazione ufficiale nel cuore di Varese

Pedala veloce l’organizzazione del venticinquesimo trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara del calendario World Tour donne elite e dell’undicesimo Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, appuntamento della Coppa delle Nazioni donne junior in programma domenica 17 marzo con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio, in provincia di Varese. Sabato prossimo, 17 febbraio, alle ore 18:30, a Varese, negli accoglienti ambienti della Camera di Commercio, la Cycling Sport Promotion presenterà tutti i dettagli delle due gare, l’elenco delle squadre e delle nazioni presenti, le novità del percorso, il programma di iniziative ed eventi collaterali, i progetti legati all’ambiente, all’alimentazione dei ragazzi e all’educazione stradale.

Il territorio aspetta con entusiasmo l’appuntamento con il trofeo Binda: “Il ciclismo qui è di casa, e le strade e le piste ciclopedonali che attraversano il nostro territorio lo testimoniano – sottolinea Marco Magrini, presidente della Provincia -. Varese, da sempre terra di appassionati delle due ruote, accoglie questa competizione con la consueta determinazione, confermandosi destinazione ideale per gli amanti delle due ruote. Stiamo sviluppando dei progetti a livello provinciale che coniughino sport, cultura e turismo per valorizzare appieno il nostro territorio e per proiettare la nostra provincia sulla scena internazionale come una destinazione capace di offrire momenti interessanti per praticare sport e favorire il turismo culturale e sportivo. Ringrazio dunque Mario Minervino e tutti i suoi collaboratori e volontari per l’impegno, le risorse e la professionalità dedicati all’organizzazione dell’evento”.

Non da meno è l’augurio di Simone Castoldi, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano: “E’ con grande piacere e soddisfazione che porgo i saluti della Comunità Montana Valli del Verbano alle atlete ed a tutti coloro che, a partire dal Presidente della Cycling Sport Promotion ASD, Mario Minervino, anche quest’anno hanno realizzato questo grande evento sportivo che porta il bellissimo territorio della Comunità Montana alla conoscenza del grande pubblico. Due grandi gare, che si svolgono nel nostro magnifico territorio tra salite e veloci tratti di pianura. Un percorso in cui ogni atleta potrà mettere in luce il meglio di sé”.

Anche Mauro Vitiello, Presidente della Camera di Commercio di Varese, pone l’attenzione sul territorio: “Il Trofeo Binda si conferma gara di rilievo internazionale che abbina all’alto profilo tecnico la promozione territoriale: grazie alla diretta televisiva, questa gara – organizzata nel nome di uno dei più grandi campioni dello sport della due ruote a pedali – diventa anche uno straordinario “catalizzatore d’attenzione” verso le nostre bellezze ambientali e artistiche. Un passaggio importante che garantisce forza propulsiva al progetto #varesedoyoubike che vuole valorizzare Varese e l’intera provincia quale luogo ideale per vivere appieno un’esperienza cicloturistica di qualità”. Alla serata di gala, sabato 17 febbraio parteciperà Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ) già campionessa europea e italiana, vincitrice di parecchie gare “classiche” tra cui il “Piccolo trofeo Binda” nel 2015. (Foto di Flaviano Ossola)

Doppia lezione del progetto scolastico: “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”

Doppia lezione del progetto scolastico: “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”

Ieri e oggi, martedì 7 febbraio rispettivamente a Gemonio e Cittiglio, si sono svolti i primi due appuntamenti del progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” che la Cycling Sport Promotion, in collaborazione la Polizia Locale e la Polizia Stradale di Varese, propone ai ragazzi delle scuole del territorio: “Per noi è sempre una grande gioia vedere i ragazzi così interessati all’educazione stradale e alle lezioni teoriche di guida della bicicletta – sottolinea il presidente Mario Minervino -. Il mondo della scuola è molto sensibile e partecipe. Ringrazio in particolar modo tutto i docenti e i genitori per la loro preziosa disponibilità e partecipazione”.

Protagonisti i piccoli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “E. Curti” di Gemonio (VA) e di Cittiglio (VA). Le lezioni interattive sono state tenute dal sovrintendente della Polizia Stradale di Varese Massimo Berardinello coadiuvato dall’assistente capo coordinatore Gian Luca D’Oronzo. Hanno preso parte le classi quarta e quinta elementare dei due istituti, per un totale di un circa 100 alunni. Il progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” ha l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni sui temi ambientali, sociali, con particolare riguardo alla sicurezza stradale (non solo con dimostrazioni teoriche ma anche con prove di abilità). Lo scopo è favorire l’uso della bicicletta quale mezzo a basso impatto ambientale. Un mezzo che contribuisce ad una maggiore fluidità del traffico urbano e allo stesso tempo promuove i valori dello sport e della salute. Andare in bicicletta, certo, ma in sicurezza e nel rispetto delle regole, attraverso l’attività di prevenzione e formazione nelle scuole.

Intanto la Cycling Sport Promotion prepara la presentazione ufficiale del Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – UCI Women’s Road World Tour ed il Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Prova della Coppa delle Nazioni per donne junior in programma domenica 17 marzo con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio, tutto in provincia di Varese. La presentazione ufficiale dell’evento è in programma a Varese sabato 17 febbraio presso la sede della Camera di Commercio.

Alla presentazione parteciperà Cordiano Dagnoni, presidente della Federazione Ciclistica Italiana che ha anticipato il suo saluto all’organizzazione: “Uno dei segreti del successo del Trofeo Binda – scrive il presidente Dagnoni – è il forte legame con le comunità del territorio, che da sempre mobilita le sue forze migliori, imprenditoriali e sociali. Voglio ringraziarle, a nome di tutto il movimento ciclistico che rappresento, perché senza di loro non sarebbe possibile ogni anno godere di questa grande festa. Il ringraziamento più grande, però, va alla Cycling Sport Promotion ASD, al patron Mario Minervino, a tutto il gruppo di lavoro e ai tanti appassionati che contribuiscono alla sua realizzazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Il calendario del progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”
– Gemonio.6 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe delle Scuole Primarie dell’Istituto comprensivo di Gemonio
– Cittiglio. 7 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe dell’Istituto comprensivo di Gemonio
– Cuveglio. 20 Febbraio 2024
Ore 14.30 quarta e quinta classe delle Scuole Primarie dell’Istituto comprensivo di Cuveglio con prova pratica nella nuova piazza
– Besozzo. 22 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe dell’Istituto comprensivo di Besozzo

La testimonianza ed il plauso del presidente UEC Enrico Della Casa

La testimonianza ed il plauso del presidente UEC Enrico Della Casa

Sarà un’edizione davvero speciale quella del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, prova Uci Women’s World Tour e del Piccolo Trofeo Binda-Valli del Verbano, prova Uci Nation’s Cup Junior Women che si disputeranno domenica 17 marzo con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio, in provincia di Varese

Edizione speciale per la partecipazione, già annunciata, di tutte le migliori cicliste e squadre nazionali del panorama mondiale in un anno speciale come quello olimpico. Ma speciale anche perché le due corse, percepite sempre più come “il mondiale di primavera”, saranno precedute da settimane di grande coinvolgimento del territorio. “Sì, quest’anno ci siamo superati – dichiara Mario Minervino, presidente dell’organizzazione – perché lavoreremo all’allestimento della corsa e parallelamente saremo impegnati in tre diversi progetti per sottolineare quanto lo sport possa attivare e sostenere le istanze più diverse. Parleremo al territorio in termini di Sicurezza Stradale, Ambiente e Alimentazione, tutto finalizzato alle due gare di domenica 17 marzo”.

Un impegno che non sfugge alle Istituzioni: “Il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio ha una storia lunga e nobile e nel corso degli anni ha contribuito in modo significativo alla promozione del ciclismo senza dimenticare il fatto che si tratta di un evento che ha radici profonde nel territorio, avendo luogo in una delle zone d’Italia che hanno visto nascere il ciclismo stesso – ha scritto Enrico Della Casa, presidente della UEC (Union Européenne de Cyclisme) -. Si tratta di un appuntamento che rappresenta un’opportunità per la comunità locale e per il territorio di affermare la propria identità e di promuovere e valorizzare le eccellenze che lo caratterizzano, offrendo inoltre una piattaforma importante per iniziative collaterali, come progetti di beneficenza, iniziative per la promozione della salute e dell’attività fisica, e opportunità per coinvolgere i giovani”. (Foto di Flaviano Ossola)

Per il “Trofeo Binda” un grande successo organizzativo al quale concorrono in tanti

Per il “Trofeo Binda” un grande successo organizzativo al quale concorrono in tanti

La fuga vincente di Shirin van Anrooij e lo sprint di Elisa Balsamo sono soltanto due delle tante, bellissime immagini regalate dal trofeo Binda – Comune di Cittiglio che ha avuto luogo pochi giorni fa in provincia di Varese. Nell’album dei ricordi più preziosi di certo ci vanno anche lo splendido lungolago di Maccagno con Pino e Veddasca, la battaglia sportiva lungo l’intero percorso, le migliaia di persone assiepate sul percorso, la folla all’arrivo. Inoltre, le decine di fotografi e giornalisti a Cittiglio, il palco con il podio di gran lusso, la foto della campionessa italiana con tutti i sindaci dei comuni del percorso, le autorità sportive e il ministro Giancarlo Giorgetti: “E’ stata proprio una bella edizione – spiega Mario Minervino, capo dell’organizzazione – tutto è andato a meraviglia. Io aggiungo anche tanti altri bellissimi momenti della giornata: la gara delle junior con il podio formato da Gran Bretagna, Francia e Olanda, l’emozione della “prima volta” per le ragazze esordienti e allieve, i bambini del progetto scolastico “Pedala, Pedala in Sicurezza”, la banda musicale e la rotonda all’arrivo a Cittiglio che abbiamo abbellito grazie al progetto ambientale proposto dall’Unione Ciclistica Internazionale. La ventiquattresima edizione del trofeo Binda è stata una giornata di grande sport per tutti. La giusta premessa per la venticinquesima edizione che festeggeremo in modo davvero particolare”.

Ottimo è stato anche il riscontro in TV. Le immagini della corsa sono state viste, sia in diretta RAI in Italia che in diretta Eurosport all’estero, da quasi due milioni di spettatori. Tutto questo grazie alle atlete ed alle loro squadre in arrivo da ogni dove. Ma non solo: “Il servizio di sicurezza è stato impeccabile – conclude Mario Minervino – grazie ai tanti volontari presenti; dagli ex Alpini, ai Volontari della Protezione Civile, all’Associazione Carabinieri in Congedo. E grazie all’enorme lavoro delle Forze dell’Ordine, sia in gara che sul percorso. Un evento come quello andato in scena domenica 19 marzo sulle strade del Varesotto ha assoluta necessità di tantissimi contributi. Desidero ringraziare tutti; i volontari, le Forze dell’Ordine, le Istituzioni, gli Sponsor, i Media. Tutti loro, insieme ai collaboratori della Cycling Sport Promotion, concorrono al successo di un evento come il trofeo Binda”. (Foto di Flaviano Ossola)

Assolo dell’olandese Shirin Van Anrooij al “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

Assolo dell’olandese Shirin Van Anrooij al “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

L’olandese Shirin Van Anrooij ha vinto oggi a Cittiglio (VA) la 24esima edizione del trofeo Alfredo Binda – Città di Cittiglio. L’atleta della Trek Segafredo ha raggiuto il traguardo portando a termine un attacco personale, lanciato a venticinque chilometri dall’arrivo, lungo la salita di Orino. La van Anrooij ha vinto con 23 secondi di vantaggio sul gruppo, regolato in volata dalla compagna di squadra Elisa Balsamo, vincitrice a Cittiglio nel 2022: “Sono molto sorpresa del successo ma anche felicissima. E’ la mia prima vittoria su strada per la squadra; fino a poche settimane fa ero impegnata nel ciclocross e dunque sono molto soddisfatta”. Nel ciclocross Shirin Van Anrooij ha vinto il titolo mondiale juniores e il titolo europeo under23. Ma non solo, su strada vanta un titolo europeo a cronometro juniores e un doppio titolo, a cronometro e in linea, tra le under 23. Una campionessa, dunque, che a Cittiglio ha vinto una delle classiche più preziose. Prima dell’attacco solitario della Van Anrooij la corsa è vissuta su una fuga di Eleonora Ciabocco (Team DSM) e Karlijn Swinkels (Team Jumbo Visma). Lorena Wiebes (Team SD Worx), diciottesima al traguardo, ha conservato la leadership della classifica World Tour. (Foto di Flaviano Ossola)

Livio Iacovella – Ufficio Stampa Cycling Sport Promotion

ORDINE D’ARRIVO “TROFEO ALFREDO BINDA – COMUNE DI CITTIGLIO – G.P. ALMAR U.C.I. WWT” MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA-CITTIGLIO (VA):
1) Van Anrooij Shirin (Trek-Segafredo) Km 139 in 3h39’32” alla media di 37,990 Km/h
2) Balsamo Elisa (Trek-Segafredo) a 23″
3) Guazzini Vittoria (FDJ-SUEZ)
4) Sierra Arlenis (Movistar Team)
5) Paladin Soraya (CANYON//SRAM Racing)
6) Persico Silvia (UAE Team ADQ)
7) Uijen Elise (Team DSM)
8) Ghekiere Justine (AG Insurance-Soudal Quick-Step Team)
9) Steels Claire (Israel-Premier Tech Roland)
10) Garcia Mavi (Liv Racing TeqFind)
11) Kastelijn Yara (Fenix-Deceuninck)
12) Labous Juliette (Team DSM) a 26″
13) Cavalli Marta (FDJ-SUEZ)
14) Bauernfeind Ricarda (CANYON//SRAM Racing)
15) Niewiadoma Katarzyna (CANYON//SRAM Racing)
16) Spratt Amanda (Trek-Segafredo) a 30″
17) Realini Gaia (Trek-Segafredo)
18) Wiebes Lorena (Team SD Worx) a 1’30”
19) Brown Grace (FDJ-SUEZ)
20) Vos Marianne (Team Jumbo-Visma) a 1’31”
21) Adegeest Loes (FDJ-SUEZ)
22) Vigilia Alessia (Top Girls Fassa Bortolo)
23) Swinkels Karlijn (Team Jumbo-Visma)
24) Chabbey Elise (CANYON//SRAM Racing)
25) Santesteban Ane (Team Jayco-AlUla)
26) Barale Francesca (Team DSM)
27) Silvestri Debora (Zaaf Cycling Team)
28) Meijering Mareille (Zaaf Cycling Team)
29) Peperkamp Esmee (Team DSM)
30) Patino Paula (Movistar Team)
31) Rooijakkers Pauliena (CANYON//SRAM Racing)
32) Magnaldi Erica (UAE Team ADQ)
33) Andersson Caroline (Liv Racing TeqFind)
34) Amialiusik Alena (UAE Team ADQ) a 1’36”
35) Markus Riejanne (Team Jumbo-Visma) a 1’39”
36) Shackley Anna (Team SD Worx) a 1’45”
37) Fisher-Black Niamh (Team SD Worx) a 3’03”
38) Frei Sina (Team SD Worx)
39) Kraak Amber (Team Jumbo-Visma)
40) Muzic Evita (FDJ-SUEZ)
41) Labecki Coryn (Team Jumbo-Visma) a 5’36”
42) Arzuffi Alice Maria (Ceratizit-WNT Pro Cycling)
43) De Francesco Danielle (Zaaf Cycling Team)
44) Quagliotto Nadia (Laboral Kutxa-Fundacion Euskadi)
45) Bredewold Mischa (Team SD Worx)
46) Roseman-Gannon Ruby (Team Jayco-AlUla)
47) Cadzow Kim (Team Jumbo-Visma)
48) Kiesenhofer Anna (Israel-Premier Tech Roland)
49) Ciabocco Eleonora (Team DSM)
50) Lach Marta (Ceratizit-WNT Pro Cycling) a 8’46”
51) Ton Quinty (Liv Racing TeqFind)
52) Zanardi Silvia (BePink)
53) Pirrone Elena (Israel-Premier Tech Roland)
54) Cromwell Tiffany (CANYON//SRAM Racing)
55) Stultiens Sabrina (Liv Racing TeqFind)
56) Gilabert Vilaplana Ariana (Laboral Kutxa-Fundacion Euskadi)
57) Jaskulska Marta (Liv Racing TeqFind)
58) Vadillo Crespo Eneritz (Laboral Kutxa-Fundacion Euskadi)
59) Benito Mireia (AG Insurance-Soudal Quick-Step Team)
60) Meertens Lone (AG Insurance-Soudal Quick-Step Team)
61) Martin Sara (Movistar Team)
62) Borgli Stine (FDJ-SUEZ)
63) Franz Heidi (Zaaf Cycling Team)
64) Van De Velde Julie (Fenix-Deceuninck)
65) Ivanchenko Alena (UAE Team ADQ)
66) Rossato Beatrice (Isolmant-Premac-Vittoria)
67) Chapman Brodie (Trek-Segafredo)
68) Segato Gaia (Top Girls Fassa Bortolo)
69) Zigart Urska (Team Jayco-AlUla)
70) Stiasny Petra (Fenix-Deceuninck)
71) Vettorello Giorgia (BePink)
72) Bertizzolo Sofia (UAE Team ADQ) a 8’57”

Linda Rapporti ed Anna Bonassi fanno festa al “Trofeo Alfredo Binda Giovanile”

Linda Rapporti ed Anna Bonassi fanno festa al “Trofeo Alfredo Binda Giovanile”

Sono l’allieva Linda Rapporti e l’esordiente Anna Bonassi le vincitrici della prima edizione del “Trofeo Alfredo Binda Giovanile”, manifestazione collaterale al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. Women’s World Tour” ed al “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”. L’evento, curato dalla regia organizzativa della Cycling Sport Promotion di patron Mario Minervino, è andato in scena sulle strade di Cittiglio, in provincia di Varese. L’allieva tesserata per il team Breganze – Millenium ha sferrato l’attacco decisivo all’inizio dell’ultima tornata di gara, distanziando di 17 secondi tutte le agguerrite rivali. Sul podio sono salite anche Serena Zannoni (XPC Beltrami TSA Cooperatori) e Camilla Bezzone (GB Junior Team Piemonte A.S.D.).

Nella prova riservata alle esordienti, invece, primo posto per la rappresentante del team Mazzano A.S.D. Anna Bonassi, che ha vinto nettamente lo sprint finale, relegando sui restanti gradini del podio Irene Ferrari (A.S.D. Gioca in Bici Oglio Po) e Valentina Ravelli (Valcar – Travel & Service). La portacolori della Società Ciclistica Cesano Maderno A.S.D. Giulia Lombardi, quinta al traguardo, si è dimostrata la migliore tra le esordienti al primo anno, precedendo Viola Zambelli (Biesse – Carrera) ed Isabel Di Sciuva (G.S. Cicli Fiorin A.S.D.). (Foto di Fabiano Ghilardi)

Servizio a cura di Flaviano Ossola

ORDINE D’ARRIVO ALLIEVE “TROFEO ALFREDO BINDA GIOVANILE” A CITTIGLIO (VA):
1) Rapporti Linda (Breganze – Millenium) Km 27,6 in 44’52” alla media di 37,440 Km/h
2) Zannoni Serena (XPC Beltrami TSA Cooperatori) a 17”
3) Bezzone Camilla (GB Junior Team Piemonte ASD)
4) Di Sciuva Romina Evelin (GS Cicli Fiorin ASD)
5) Zambelli Giulia (Valcar – Travel & Service)
6) Costa Staricco Giulia (SC Cesano Maderno)
7) Bianchi Erja Giulia (Biesse – Carrera)
8) Bianchi Elisa (Flandres Love – Sportland)
9) Milesi Alessia (UC Ossanesga)
10) Fiscarelli Rebecca (GS Cicli Fiorin Cycling Team ASD)

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI “TROFEO ALFREDO BINDA GIOVANILE” A CITTIGLIO (VA):
1) Bonassi Anna (Mazzano ASD) Km 20,7 in 35’20” alla media di 35,150 Km/h
2) Ferrari Irene (ASD Gioca in Bici Oglio Po) a 1”
3) Ravelli Valentina (Valcar – Travel & Service)
4) Cassata Vivienne (SC Busto Garolfo)
5) Lombardi Giulia (SC Cesano Maderno)
6) Ronchi Carlotta (Valcar – Travel & Service)
7) Parini Letizia (Ju Green ASD – Gorla Minore)
8) Invernizzi Viola (Team Serio)
9) De Vecchi Martina (Valcar – Travel & Service)
10) Zambelli Viola (Biesse – Carrera)

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI II° ANNO “TROFEO ALFREDO BINDA GIOVANILE” A CITTIGLIO (VA):
1) Bonassi Anna (Mazzano ASD)
2) Ferrari Irene (ASD Gioca in Bici Oglio Po) a 1”
3) Ravelli Valentina (Valcar – Travel & Service)
4) Cassata Vivienne (SC Busto Garolfo)
5) Ronchi Carlotta (Valcar – Travel & Service)
6) Parini Letizia (Ju Green ASD – Gorla Minore)
7) Invernizzi Viola (Team Serio)
8) De Vecchi Martina (Valcar – Travel & Service)
9) Massari Giorgia (ASD Pedale Casalese – Armofer)
10) Bordin Greta (GS Cicli Fiorin ASD)

ORDINE D’ARRIVO ESORDIENTI I° ANNO “TROFEO ALFREDO BINDA GIOVANILE” A CITTIGLIO (VA):
1) Lombardi Giulia (SC Cesano Maderno)
2) Zambelli Viola (Biesse – Carrera)
3) Di Sciuva Isabel (GS Cicli Fiorin ASD)
4) Colombo Aurora (GS Cicli Fiorin Cycling Team ASD)
5) Bosonin Melanie (GS Cicli Fiorin Cycling Team ASD)
6) Marinini Nina (Biesse – Carrera)
7) Cocca Emma (Mazzano ASD)
8) Bani Giulia (ASD Gioca in Bici Oglio Po)
9) Tarantino Emma (Vaiano Bike)
10) Pancheri Irene (SC Cesano Maderno)

La junior britannica Cat Ferguson vince il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup”

La junior britannica Cat Ferguson vince il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda U.C.I. Nations’ Cup”

E’ l’inglese Cat Ferguson a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro del 10° Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della UCI Nation’s Cup donne junior 2023. La britannica è andata in fuga insieme alla francese Julie Bego quando all’arrivo mancavano poco più di 30 chilometri. La britannica ha poi battuto l’avversaria allo sprint mentre il gruppo è stato regolato in volata dall’olandese Silje Bader. Nelle prime fasi di gara un’altra britannica Carys Llyoyd si è resa protagonista di un attacco che le ha consentito un vantaggio massimo di 35 secondi prima di essere riassorbita dal gruppo. Grazie al successo della Ferguson la Gran Bretagna è l’attuale nazione leader della UCI Nation’s Cup 2023. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO “PICCOLO TROFEO ALFREDO BINDA – VALLI DEL VERBANO U.C.I. NATIONS’ CUP JUNIOR WOMEN” MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA-CITTIGLIO (VA):
1) Cat Ferguson (Gran Bretagna) Km 74 in 2h01’54” alla media di 36,423 Km/h
2) Julie Bego (Francia)
3) Silje Bader (Olanda) a 1’24”
4) Molly Isabel Sharp (Gran Bretagna)
5) Xaydee Van Sinaey (Team Rytger)
6) Marta Pavesi (Valcar – Travel & Service)
7) Ella Jamieson (Gran Bretagna)
8) Sara Piffer (Team Wieler – Chiara Pierobon)
9) Fee Knaven (Olanda)
10) Titia Ryo (Francia)

Vigilia del grande evento internazionale sulle strade di Cittiglio (VA)

Vigilia del grande evento internazionale sulle strade di Cittiglio (VA)

Domani, domenica 19 marzo, sarà una grande giornata per la provincia di Varese che ospiterà la 24ma edizione del Trofeo Binda – Comune di Cittiglio, corsa in linea inserita nell’Uci Women’s World Tour e il 10° Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano per donne junior, gara d’apertura della UCI Nation’s Cup. Entrambe le corse prenderanno avvio da Maccagno con Pino e Veddasca e si concluderanno a Cittiglio. Al trofeo Binda – Comune di Cittiglio prenderanno il via 136 cicliste in rappresentanza di 24 squadre di cui 12 World Teams e 12 Women’s Continental Teams. Al Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano parteciperanno 148 cicliste in rappresentanza di 27 squadre tra le quali dieci squadre nazionali, 1 selezione regionale francese – 4 squadre di club straniere – 13 squadre di club italiane.

– ELENCO PARTENTI trofeo ALFREDO BINDA – COMUNE DI CITTIGLIO: https://www.dropbox.com/s/uz6bnfqtfiijoe3/START%20LIST%20-%20WE.pdf?dl=0

– ELENCO PARTENTI PICCOLO trofeo BINDA – VALLI DEL VERBANO: https://www.dropbox.com/s/obk9upbt9yz0pem/START%20LIST%20-%20WJ.pdf?dl=0

Il percorso di gara del trofeo Binda – Comune di Cittiglio
Il percorso del trofeo Binda – Comune di Cittiglio è idealmente diviso in due diversi tratti. Da Maccagno con Pino e Veddasca si raggiunge Luino, Germignaga, Porto Valtravaglia, Castelveccana, Brezzo, Germignaga, Brissago Valtravaglia, Mesenzano, Rancio Valcuvia, Masciago Primo, Bedero Valvuvia e Rancio Valcuvia, le salite di Brinzio e orino, quindi Azzio, Gemonio, Besozzo, Olginasio, Gavirate, Cocquio Trevisago, Caldana, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio per il circuito finale, da ripetere quattro volte, per Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio per un totale di km 139. GPM a Masciago Primo – Comune di Masciago e Bedero Valcuvia, Casale – Longhi Casalzuigno, Orino – Cicli Peruffo. Traguardo Sprint a Brissago Valtravaglia – Zanellato, Olginasio – Comune di Besozzo, Cuvio – Comune di Cuvio, Cuveglio – Comune di Cuveglio – Cicli Peruffo. Rispetto al passato nel percorso è stata inserita la salita di Masciago Primo. Dunque il trofeo Binda 2023 risulta leggermente più impegnativo Partenza della gara elite: ore 12.10. Arrivo previsto dopo le ore 15.45

Il percorso di gara del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano
Il decimo “Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano” (Uci Nations’ Cup Women Junior) partirà da Maccagno con Pino e Veddasca (VA) e si concluderà a Cittiglio, lungo la leggera salita di via Valcuvia su un tracciato complessivo di 74 chilometri. Da Maccagno con Pino e Veddasca il percorso prevede l’attraversamento di Luino, Germignaga, Brissago Valtravaglia, Mesenzana, Rancio Valcuvia, Cuveglio, Comacchio, Azzio, Gemonio e Cittiglio per iniziare il circuito (da ripetere due volte) per Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Comacchio, Azzio, Gemonio e Cittiglio. Poi un giro finale con la salita di Orino per un totale di km 74. Gran Premio della Montagna fissati ad Azzio, Casale e Orino. Partenza da Maccagno con Pino e Veddasca alle ore 8.25. Arrivo previsto a Cittiglio: poco dopo le ore 10.00.

– Tutte le info tecniche sono disponibili qui: https://www.cyclingsportpromotion.com/wp-content/uploads/2023/03/Guida-Tecnica-2023.pdf

Il primo trofeo Binda per donne esordienti ed allieve
Tra l’arrivo della gara junior ed il primo passaggio della gara elite Cittiglio sarà teatro di altre due corse inedite, riservate alle donne esordienti ed allieve. Si tratta di due gare regionali che avranno luogo su un circuito locale per Brenta, Casale, Gemonio e Cittiglio. La gara donne esordienti partirà alle ore 11.00, prevede tre giri di circuito, per un totale di km 20,7. La gara donne allieve avrà inizio alle ore 12.00, prevede quattro giri di circuito, per un totale di km 27,6.

LA TV
– In Italia
Il trofeo Binda – Comune di Cittiglio sarà trasmesso in presa diretta in esclusiva da RAISPORT e RAI PLAYER con inizio alle ore 14.30 e commento di Umberto Martini e Giada Borgato.

– All’estero
il trofeo Binda – Comune di Cittiglio sarà trasmesso in presa diretta da Eurosport su queste piattaforme:
– Diretta su Eurosport Player (o Discovery+ ove disponibile) in 51 Paesi (tranne Italia)
– Diretta su GCN+ in 206 Paesi nel mondo (escluso Italia)
– Differita lunedì 20 marzo su Eurosport 2 International and Eurosport Asia-Pac
La gara sarà disponibile in 65 Paesi in totale per circa 140 milioni di famiglie in Europa e in Asia attraverso i canali di Eurosport International.
– Notizie e clip su base gratuita sulle piattaforme digitali e account sui social media (eurosport.com, piattaforme GCN, ecc). (Foto di Flaviano Ossola)