Sabato 2 dicembre a Varese, in Villa Recalcati, la Cycling Sport Promotion celebrerà un bel pezzo di storia del ciclismo femminile internazionale. Nel 2024 cadranno infatti 50 anni dalla prima edizione del “Trofeo Alfredo Binda” e 25 anni da quando la corsa ha assunto la denominazione definitiva: “Il 2024 sarà un anno molto importante, ecco perché abbiamo deciso di celebrare il 50° anniversario dalla prima edizione della gara femminile a Cittiglio e celebreremo anche la 25ª edizione del Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio – dichiara il presidente Mario Minervino – Per queste ricorrenze abbiamo deciso di organizzare il ‘Gran Galà del Trofeo Binda, 50 anni di ciclismo femminile a Cittiglio’, nel quale ripercorreremo la storia della nostra corsa, attraverso le testimonianze di tutte le campionesse che nel tempo lo hanno vinto e hanno dato lustro a questa classica del ciclismo femminile. Con l’evento del 2 dicembre vogliamo porre l’attenzione sul valore che la gara assume sempre più nel panorama ciclistico internazionale. Un valore enorme per Cittiglio e per tutto il comprensorio nord della provincia di Varese. Vedere cosa è diventata negli anni questa manifestazione sportiva al femminile è motivo di grande soddisfazione. Siamo molto emozionati quando pensiamo alla bella vetrina mondiale che il Binda garantisce ogni anno”. Saranno tantissime le vincitrici del “Trofeo Alfredo Binda” presenti al Gran Galà, ad iniziare da Elisa Longo Borghini ed Elisa Balsamo, le ultime due vincitrici italiane. (Foto di Flaviano Ossola)