Comunicati stampa

Sprint regale di Elisa Balsamo al “Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio UCI WWT”

Sprint regale di Elisa Balsamo al “Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio UCI WWT”

Oggi a Cittiglio (VA) la campionessa italiana Elisa Balsamo ha vinto la 25esima edizione del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio U.C.I. Women’s World Tour”. La gara, animata da fughe ed attacchi fin dalla partenza di Maccagno con Pino e Veddasca, si è conclusa con la volata delle migliori velociste che hanno annullato l’ultimo attacco proprio in prossimità degli ultimi mille metri, Giusto in tempo per organizzare lo sprint nel quale Elisa Balsamo (Lidl – Trek) ha battuto la campionessa del mondo, Lotte Kopecky (Team SD Worx – Protime). Un’azione preparata lungo la salita di Orino, a pochi chilometri dal traguardo, soprattutto dalla compagna di squadra Shirin Van Anrooij: “Sono molto contenta del successo al trofeo Binda perchè ha una storia molto lunga ed è considerata una corsa monumento. La squadra è stata perfetta. Io ho lottato per rimanere agganciata alle migliori lungo la salita finale, poi la volata è andata come speravo. Tutto bene, dunque, sono molto felice per il successo in questa corsa che avevo già vinto in maglia iridata”.

Per la cronaca: a metà corsa c’è stata una lunga azione di Clara Emond (EF Education Cannondale). Poi un’altra azione importante ha visto protagonista Jade Wiel (FDJ – SUEZ). A 32 chilometri dall’arrivo, lungo la salita di Casale, è scattata Puck Pieterse (Fenix – Deceuninck). Al suo inseguimento si è posta Mary Niamh Fisher (Team SD Worx – Protime). Poi la volata finale con il successo di Elisa Balsamo. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO “TROFEO ALFREDO BINDA-COMUNE DI CITTIGLIO UCI WWT” MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA-CITTIGLIO (ITALIA):
1) Balsamo Elisa (Lidl-Trek) Km 140,5 in 3h40’09” alla media di 38,292 Km/h
2) Kopecky Lotte (Team SD Worx-Protime) a 1”
3) Pieterse Puck (Fenix-Deceuninck)
4) Paladin Soraya (Canyon // SRAM Racing)
5) Georgi Pfeiffer (Team dsm-firmenich PostNL)
6) Swinkels Karlijn (UAE Team ADQ)
7) Baril Olivia (Movistar Team)
8) Persico Silvia (UAE Team ADQ)
9) Muzic Evita (FDJ-SUEZ)
10) Fisher-Black Niamh (Team SD Worx-Protime)

Al “Piccolo Trofeo Alfredo Binda Junior” fantastico assolo della giovane britannica Imogen Wolff

Al “Piccolo Trofeo Alfredo Binda Junior” fantastico assolo della giovane britannica Imogen Wolff

La britannica Imogen Wolff ha vinto oggi a Cittiglio il Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della Coppa delle Nazioni junior 2024. La Wolff si è imposta con un’azione solitaria nata a 33 chilometri dall’arrivo. Al secondo posto si è piazzata Cat Ferguson, vincitrice sullo stesso traguardo un anno fa. Rimane dunque in Gran Bretagna il trofeo della gara di Cittiglio grazie ad un gioco di squadra orchestrato dalla stessa Cat Ferguson che in volata ha regolato il gruppo delle migliori. Al terzo posto si è piazzata la belga Auke De Buysser. La prima delle italiane all’arrivo è stata Alessia Zambelli. (Foto di Flaviano Ossola)

ORDINE D’ARRIVO “PICCOLO TROFEO ALFREDO BINDA-VALLI DEL VERBANO UCI NATIONS’ CUP JUNIOR WOMEN” MACCAGNO CON PINO E VEDDASCA-CITTIGLIO (ITALIA):
1) Wolff Imogen (Nazionale Gran Bretagna) Km 74,4 in 1h58’42” alla media di 37,607 Km/h
2) Ferguson Cat (Nazionale Gran Bretagna) a 19”
3) De Buysser Auke (AG Insurance-NXTG U19)
4) Debarges Amalia (Nazionale Francia)
5) Hezinova Daniela (Watersley R&D Road Team)
6) Zambelli Alessia (Biesse-Carrera)
7) Brautigam Messane (Nazionale Germania)
8) Blok Esmee (Nazionale Olanda)
9) Dalla Pietà Marisol (Bft Burzoni-Vo2 Team Pink)
10) Milesi Silvia (Biesse-Carrera)

Anche l’iridata Lotte Kopecky al via del “Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio UCI WWT”

Anche l’iridata Lotte Kopecky al via del “Trofeo Alfredo Binda Comune di Cittiglio UCI WWT”

Ormai ci siamo, domenica 17 marzo a Cittiglio (VA) molte tra le migliori atlete al mondo, sia elite che junior, si affronteranno nei due appuntamento più importanti di questa prima parte della stagione: il 25° trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittglio, gara del calendario UCI World Tour e l’11° Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, che inaugura la Coppa della Nazioni 2024 junior. Sono queste ore febbrili per il territorio della provincia di Varese. Specialmente nella parte che guarda, da vicino e da lontano, il Lago Maggiore. E’ un susseguirsi di maglie colorate, di biciclette sfreccianti, di lingue da tutto il mondo, di ammiraglie, pulmini e bus dalle scritte gigantesche, di capannelli di persone che si avvicinano incuriosite dallo spettacolo e dal profumo degli oli dei massaggi. Per il trofeo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano è ormai questione di ore, appunto ore febbrili.

L’organizzazione fa capo alla Cycling Sport Promotion e, innanzitutto, a Mario Minervino che lavora un anno intero alla costruzione dell’evento di metà marzo. Il circo che ruota attorno alle due corse continua a crescere ed ha le sue esigenze. Ad esempio per contenere tutti i mezzi al seguito domenica a Cittiglio si chiuderà addirittura una strada, via Guglielmo Marconi. Dunque, dal parco della stazione ferroviaria, dove è posizionato il cuore dell’organizzazione, passando sotto il museo dedicato ad Alfredo Binda, alla rotonda stradale, appena rimessa a nuovo proprio grazie al trofeo Binda, fino in via Valcuvia dove è tradizionalmente posto il traguardo finale, ci si immergerà completamente nell’atmosfera della corsa.

A Maccagno con Pino e Veddasca, che ospiterà la partenza, c’è lo stesso entusiasmo; da giorni sono state montate le infrastrutture per la presentazione delle atlete e si è allestito il centro accrediti. Tutto avverrà proprio sul lungolago, bellissimo, del paese all’estremo nord della provincia. Anche lungo il percorso ci si prepara allo spettacolo di domenica. Ad esempio ad Orino, la salita che spesso ha offerto il palcoscenico per lo scatto decisivo, è stato montato un piccolo palco. Da lì uno speaker terrà aggiornati gli spettatori durante tutti i cinque passaggi in programma. Chissà come finirà stavolta il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio; se in volata, con uno scatto proprio lungo la salita finale o con un gruppetto selezionato lungo i 140 chilometri del percorso; il “Binda” è anche questo, difficilissimo il pronostico, fortissima, come sempre la vincitrice. E al via di campionesse ce ne sono davvero tante.

E le giovani? Sono lì che guardano e imparano. Partiranno, sul medesimo percorso ma accorciato e addolcito nell’altimetria, al mattino presto. Ci sono le nazionali al via perché il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, inaugura la stagione più importante proprio a Cittiglio. Faro della corsa? Cat Ferguson, inglese, che partirà con il numero uno sulla schiena avendo già vinto, in solitudine, lo scorso anno.

DIRETTA TV

– RAISPORT: dalle ore 14.15 alle ore 16.00 con telecronaca di Andrea De Luca e commento di Giada Borgato

– EUROSPORT: Diretta su Discovery + e Eurosport app (digital). Su Eurosport 2 (tranne in Italia). Repliche in Italia: lunedì 18 su Eurosport 2 (dalle ore 10.00 alle ore 11.00 e dalle ore 14.00 alle ore 15.00) e su Eurosport 1 (dalle ore 4.30 alle ore 5.30). Commento di Ilenia Lazzaro e Pietro Pisaneschi. (Foto di Flaviano Ossola)

Il capo redattore centrale di Rai Sport Alessandro Fabretti premiato in Comune a Cittiglio

Il capo redattore centrale di Rai Sport Alessandro Fabretti premiato in Comune a Cittiglio

Questa mattina, a pochi giorni dall’attesissimo via, la Cycling Sport Promotion e l’Amministrazione Comunale di Cittiglio hanno dato appuntamento a sportivi ed appassionati per la consegna all’Onorevole Giancarlo Giorgetti, Ministro dell’Economia e delle Finanze, e ad Alessandro Fabretti, capo redattore centrale di Raisport rispettivamente il premio Michele Binetti e il premio Vito Badalin (ideatore della corsa, nata esattamente cinquant’anni fa e primo sponsor con la ditta Lampadari Badalin).

Tantissimi gli ospiti presenti alla cerimonia che è stata l’occasione per fare il punto sulle squadre partecipanti. Ad aprire gli interventi ed i saluti è stata Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio: “Il trofeo Alfredo Binda è una corsa che continua a crescere e noi siamo felici di questo successo perché, oltre a tutte le altre caratteristiche sportive, dà spazio alle donne. Si tratta di una gara in rosa che diventa sempre più importante grazie al lavoro enorme di Mario Minervino che riesce a coinvolgere tutto il territorio. Cittiglio è vicina ai laghi, è il paese natale di Binda, su queste strade si è allenato Ivan Basso. Lo sport è fucina di valori per i nostri giovani e noi pensiamo al trofeo Binda come un palcoscenico importante per i ragazzi”.

Mario Minervino: “Noi teniamo tanto alla corsa ma anche agli eventi collaterali fin dal primo anno. Ad esempio, quest’anno i bambini hanno inaugurato il restyling della rotonda a Cittiglio ed è stata una gran cosa per noi e per tutto il comune. Le due corse sono pronte e le atlete arriveranno in zona già nelle prossime ore. Anche l’allestimento quest’anno crescerà; infatti, ci sarà una nuova zona riservata alle autorità e così l’immagine generale ne guadagnerà ulteriormente. Ci saranno anche altre aree riservate ai mezzi e tratti del comune completamente chiusi al traffico. Ringrazio tutti i sindaci, la Provincia, la Comunità Montana, la Regione Lombardia. Si è create una bella armonia attorno alle due corse ed io sono molto felice; ringrazio tutti quelli che concorrono all’organizzazione dell’evento”.

Fabio Passera, sindaco Maccagno con Pino e Veddasca: “E’ stata una bella esperienza offrire il comune come sede di partenza del trofeo Binda. Devo dire che viverla dal di dentro è stato molto importante per la mia comunità. Sono contento di aver allungato la corsa fino all’estremo nord della provincia di Varese: si tratta di una giornata straordinaria di sport, di altissimo livello, un vero fenomeno di massa. Per gli amministratori è un’occasione per mostrare un bel pezzo della provincia che spesso non si riesce a descrivere così come avviene grazie alle immagini in TV”. Paolo Sangalli, CT della nazionale italiana: “Questa è una gara aperta ad ogni soluzione e non è una corsa banale. E’ molto importante per me perché è l’unica gara World Tour che abbina la Nations’ Cup juniores ed è l’unica gara al mondo che abbina le due categorie. Il percorso somiglia molto al percorso dei giochi olimpici di Parigi. Qui vincono solo i grandi corridori. Sarà, come sempre, una gara tirata e combattuta e credo che noi italiani abbiano tutte le possibilità di vincere”.

Michele Di Toro, consigliere della Provincia di Varese. “E’ una corsa che valorizza molto il territorio ed esalta il progetto Green School a cui noi teniamo molto. Il trofeo Binda coinvolge molti volontari e tante forze dell’ordine. La nostra è una provincia che ha nei suoi valori la fatica esattamente come il ciclismo”. Simone Castoldi, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano: “Approfitto di queste occasioni per ringraziare tutti i sindaci. La corsa tocca posti bellissimi e fosse solo per il trofeo Binda io mi ricandiderei alla presidenza”. Emanuele Monti, consigliere di Regione Lombardia: “Cinquecento volontari coinvolti nel Binda sono un patrimonio di solidarietà che consente al nostro territorio di essere in tutto il mondo. La Regione è al fianco della Cycling Sport Promotion. In questa edizione abbiamo dato corso ad una nuova iniziativa che unisce Sport e Salute; abbiamo pensato al tema del diabete. A Cittiglio ci sarà un gazebo con iniziative di medicina per la prevenzione della malattia”.

Roberto Castorina, in rappresentanza della Guardia di Finanza: “Mi complimento con l’organizzazione per questo evento che coinvolge tutto il territorio. Per noi è un piacere offrire il nostro supporto. La Guardia di Finanza festeggia i 250 anni dalla sua fondazione e noi saremo presenti domenica con servizi a terra e con un elicottero in volo”. Carlo Maria Piepolo, dei Carabinieri di Lavello Mombello: “Sono decano di questa manifestazione. Riguardo la sicurezza noi forniremo uomini e mezzi. Sarà un piacere partecipare a questo evento ormai conosciuto in tutto il mondo”. Isabella Tovaglieri, europarlamentare: “Sono felice di rappresentare a Bruxelles questo territorio che vanta tante prerogative, Anche lo sport contribuisce a promuovere il territorio grazie a tutti le Amministrazioni. Siamo molto orgogliosi per il trofeo Binda che ha assunto un livello ormai mondiale. Il frutto del lavoro di questo evento rafforza il volano di sviluppo e crescita. Per questo ringrazio tutti quelli che contribuiscono al successo della gara”.

Davide Bardelli ha presentato il percorso di gara ed ha annunciato le squadre al via: “Il percorso è molto impegnativo per le junior con 74 km e 1400 metri di dislivello. Sarà al via l’inglese Cat Ferguson, vincitrice 2023, ed anche atlete da Canada e Nuova Zelanda, La seconda junior 2023 Julie Bego sarà invece al via della corsa elite. Le elite affronteranno cinque giri finali durante i quali si deciderà la corsa. Al via 23 squadre di cui 12 team World Tour. Al via la Trek che ha vinto le ultime edizioni”. Alessandro Fabretti, Capo Redattore Centrale di RaiSport: “E’ un piacere essere qui ed essere vicino alla corsa. Ricevere un premio mi riempie di gioia. Noi lavoreremo per aumentare la disponibilità della rete. Questa gara è professionistica a tutti gli effetti e andrebbe proposta fin dal via”.

Beppe Conti, giornalista opinionista di Raisport: “Qui a Cittiglio si viene sempre volentieri. Ha ragione Alessandro Fabretti nel proporre il Binda fin dal primo momento; anche il ciclismo femminile merita la stessa vetrina del ciclismo professionistico maschile”. Assente per un lutto in famiglia il ministro dell’Economia e delle Finanze. Il premio gli sarà consegnato domenica 17 marzo sul palco del trofeo Binda. (Foto di Flaviano Ossola)

Tutto pronto per il “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio UCI WWT”

Tutto pronto per il “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio UCI WWT”

Le strade sono tirate a lucido, i palchi e le strutture sono ormai pronte, i corridori sono in arrivo. Ormai il territorio a nord di Varese, in particolare la zona che guarda al Lago Maggiore, è pronta ad ospitare domenica 17 marzo il 25° trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e l’11° Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano le gare di riferimento della prima parte della stazione femminile in Italia e nel mondo: “Il Trofeo Binda celebra 25 anni di tradizione all’insegna della passione per il ciclismo e dell’esaltazione della storia che lo caratterizza – sottolinea Giovanni Malago’, presidente del CONI nel suo messaggio di saluto – Un grande appuntamento che, oltre alla città di Cittiglio che ne rappresenta il cuore nevralgico, coinvolge oltre 26 comuni diffondendo l’immagine più bella della disciplina come espressione dell’eccellenza del movimento femminile e della vocazione sportiva dei territori interessati”.

Il presidente Malagò aggiunge poi: “L’edizione annuale si pone anche come importante anteprima in vista dei Giochi di Parigi 2024, per testare il livello di competitività delle partecipanti e avere un quadro d’insieme attendibile sotto il profilo dei riscontri agonistici, fondamentali ai fini dell’avvicinamento alla competizione olimpica. Sono sicuro che verrà scritta un’altra pagina importante da custodire negli annali, simbolo della bellezza del ciclismo. L’occasione mi consente di indirizzare un sentito incoraggiamento a tutte le atlete in gara, certo che sapranno onorare il proscenio con la loro voglia di lasciare il segno, regalando emozioni e spettacolo a tutti gli appassionati”. Al via domenica ci saranno quasi tutte le migliori atlete al mondo. Intanto la RAI ha ufficializzato la presa diretta della gara elite che andrà in onda, su RAISPORT, dalle ore 14.20 alle ore 16.00. La gara sarà diffusa anche da Eurosport e Discovery+.

IL PERCORSO DI GARA

La partenza del venticinquesimo “trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – trofeo Almar” (Uci Women’s World Tour) e dell’undicesimo “Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano” (Uci Nations’ Cup Women Junior) avverrà a Maccagno con Pino e Veddasca (VA). Entrambe le competizioni si concluderanno a Cittiglio, lungo la leggera salita di via Valcuvia. La gara elite avrà uno sviluppo complessivo di 140,5 chilometri mentre la gara junior si svilupperà su un tracciato complessivo di km 74. Il percorso di gara del “trofeo Alfredo Binda” è idealmente diviso in due diversi tratti. Da Maccagno con Pino e Veddasca si raggiunge Luino, Germignaga, Brissago Valtravaglia, Mesenzano, Rancio Valcuvia, Masciago Primo, Bedero Valcuvia, le salite di Brinzio quindi Castelcabiaglio Orino, Azzio, Gemonio, Besozzo, Olginasio, Gavirate, Cocquio Trevisago, Caldana, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio tratto in linea, per il circuito finale, da ripetere cinque volte, per Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. GPM a Masciago Primo, Casale, Orino. Traguardo Sprint a Brissago Valtravaglia, Olginasio, Cuveglio. Partenza della gara elite: ore 11:55. Arrivo previsto dopo le ore 15:30. (Foto di Flaviano Ossola)

LE SQUADRE AL VIA

– AG Insurance-Soudal Team (Belgio)
– Canyon // SRAM Racing (Germania)
– FDJ-SUEZ (Francia)
– Fenix-Deceuninck (Belgio)
– Human Powered Health (Stati Uniti)
– Lidl-Trek (Stati Uniti)
– Liv AlUla Jayco (Australia)
– Movistar Team (Spagna)
– Roland (Svizzera)
– Team dsm-firmenich PostNL (Olanda)
– Team SD Worx-Protime (Olanda)
– UAE Team ADQ (Emirati Arabi)
– Cofidis Women Team (Francia)
– ASD K2 Women Team (Italia)
– Aromitalia 3T Vaiano (Italia)
– BePink-Bongioanni (Italia)
– BTC City Ljubljana Zhiraf Ambedo (Italia)
– EF Education-Cannondale (Stati Uniti)
– Eneicat-CMTeam (Spagna)
– Isolmant-Premac-Vittoria (Italia)
– Laboral Kutxa-Fundacion Euskadi (Spagna)
– Team Mendelspeck Ge-Man (Italia)
– Top Girls Fassa Bortolo (Italia)

Le favorite per il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano Junior”

Le favorite per il “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano Junior”

Domenica il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara di spicco del calendario UCI World Tour, sarà preceduto come sempre dal Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, cioè la gara da cui è nato il progetto dell’Unione Ciclistica Internazionale per la Coppa delle Nazioni di categoria. Al via ci saranno, infatti, ben otto squadre nazionali: Gran Bretagna, Olanda, Francia, Germania, Spagna, Svizzera, Slovenia e Polonia, sette squadre straniere di club e undici squadre di club italiane. Sarà un po’ una corsa per battere la superfavorita; l’inglese Cat Ferguson che vinse la gara lo scorso anno.

“VESPISTI CON L’ANIMO VERDE”

Tra le tante iniziative collaterali per la prima volta al trofeo Binda – Comune di Cittiglio 2024 sfileranno le bellissime “Vespe”, sia in versione storica che moderna. Il fine è sostenere il progetto green della Cycling Sport Promotion con “l’adozione” simbolica del “chilometro verde” di Gemonio, a ridosso della Romanica chiesetta di San Pietro, dove i vespisti raccoglieranno le borracce di cui le atlete si alleggeriranno prima di lanciarsi verso l’arrivo di Cittiglio. L’iniziativa è curata dal “Vespa club 3 laghi”, nato nel 2007, per sostenere la storia, la cultura, il design italiano e la sua sinuosa attrattività della Vespa. Per tutta la gara sarà possibile vedere i vespisti e i loro gioelli a due ruote in prossimità dell’arrivo.

IL PERCORSO DI GARA

La partenza dell’undicesimo “Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano” (Uci Nations’ Cup Women Junior) avverrà a Maccagno con Pino e Veddasca (VA). Il percorso si svilupperà su un tracciato complessivo di km 74 e partenza alle ore 8.20. Da Maccagno con Pino e Veddasca il “Piccolo trofeo Binda” prevede l’attraversamento di Luino, Germignaga, Brissago Valtravaglia, Mesenzana, Rancio Valcuvia, Cuveglio, Cuvio, Azzio, Gemonio e Cittiglio per iniziare il circuito finale (Brenta, Casalzuigno, Casale, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio). GPM a Azzio, Casale, Orino. (Foto di Flaviano Ossola)

LE FAVORITE

– CAT FERGUSON (NAZIONALE GRAN BRETAGNA): atleta al secondo anno di categoria, vincitrice della passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”. Campionessa nazionale in carica contro il tempo, vice campionessa del mondo su strada e dominatrice del “Giro delle Fiandre UCI 1.1”.

– CARYS LLOYD (NAZIONALE GRAN BRETAGNA): atleta al secondo anno di categoria, lo scorso anno ha vinto il “Grand Prix Ceratizit Women Junior UCI 1.1” di Plouay (Francia) e la classifica giovani del “Watersley Ladies Challenge UCI Nations’ Cup Women Junior”

– AMELIE JOELLE MESSEMER (NAZIONALE GERMANIA): atleta al secondo anno di categoria, vice campionessa europea nel “Mixed Relay TTT”, già protagonista nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– TINA RUCKER (NAZIONALE GERMANIA): atleta al secondo anno di categoria, vice campionessa nazionale di Germania, già protagonista nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– LARA LIEHNER (NAZIONALE SVIZZERA): atleta al secondo anno di categoria, vice campionessa nazionale contro il tempo, terza classificata al “Campionato Nazionale Svizzero” su strada, nona all’European Continental Championships Mixed Relay TTT.

– SARA PESTOTNIK (NAZIONALE SLOVENIA): atleta al secondo anno di categoria, vice campionessa nazionale contro il tempo e terza classificata al “Campionato Nazionale di Slovenia”. Ha colto il settimo posto all’European Continental Championships Mixed Relay TTT.

– MIA GJERTSEN (TEAM RYTGER-CARL RAS): atleta norvegese al secondo anno di categoria, undicesima classificata al “Campionato Europeo”, vice campionessa nazionale contro il tempo e terza classificata al “Campionato Nazionale Norvegese”. Si è aggiudicata anche la classifica a punti del “Tour du Gevaudan Occitanie Femmes UCI Nations’ Cup Women Junior”, già protagonista nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– ELLA HEREMANS (AG INSURANCE-SOUDAL NXTG U19): atleta belga al secondo anno di categoria, vice campionessa nazionale su strada, seconda classificata al “Grand Prix Ceratizit Women Junior UCI 1.1” di Plouay (Francia), quinta nella graduatoria giovani del “Watersley Ladies Challenge UCI Nations’ Cup Women Junior” e terza nella classifica giovani del “Tour du Gevaudan Occitanie Femmes UCI Nations’ Cup Women Junior”. Diciottesima nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– FEE KNAVEN (AG INSURANCE-SOUDAL NXTG U19): atleta olandese al secondo anno di categoria, campionessa nazionale contro il tempo in carica e vice campionessa nazionale su strada. Nella passata stagione ha colto anche una quinta piazza al “Campionato Europeo Cronometro” ed un ottavo posto al “Campionato del Mondo Cronometro”. Nona classificata nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– ALEXANDRA VOLSTAD (DOLTCINI WATERSLEY R&D CYCLING): atleta al secondo anno di categoria, campionessa nazionale canadese in carica.

– AVA MADDISON (DOLTCINI WATERSLEY R&D CYCLING): atleta al secondo anno di categoria, in questo primo scorcio di stagione ha vinto il “Campionato Nazionale Neozelandese Criterium” ed ha colto il terzo posto al “Campionato Nazionale Neozelandese Cronometro”.

– PUCK LANGENBARG (WV SCHIJNDEL): atleta al secondo anno di categoria, campionessa nazionale olandese in carica, già protagonista nella passata edizione del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda-Valli del Verbano UCI Nations’ Cup Women Junior”.

– ELEONORA LA BELLA (BFT BURZONI-VO2 TEAM PINK): atleta al secondo anno di categoria, lo scorso anno ha vinto le gare di Breganze (VI), Buttrio (UD) e Ceriale (SV). Vice campionessa italiana in carica su strada, ha colto anche un decimo posto al “Campionato Europeo 2023”. In questo primo scorcio di stagione si è piazzata decima al “Trofeo Tecnomeccanica” di Volta Mantovana (MN).

– LINDA SANARINI (BFT BURZONI-VO2 TEAM PINK): atleta all’esordio nella categoria junior, ha trionfato al “Trofeo Tecnomeccanica” di Volta Mantovana (MN), gara d’apertura della stagione agonistica 2024. Lo scorso anno, l’ultimo tra le allieve, ha colto ben sette vittorie tra cui l’European Youth Olympic Festival disputato sulle strade di Maribor (Slovenia).

– LUCIA BRILLANTE ROMEO (TEAM BIESSE-CARRERA): atleta al secondo anno di categoria, nella stagione agonistica 2023 ha trionfato sulle strade di San Daniele del Friuli (UD) e di Parabiago (MI) ed ha colto un sesto posto al “Campionato Italiano” di Darfo Boario Terme (BS).

– ALESSIA ZAMBELLI (TEAM BIESSE-CARRERA): atleta al secondo anno della categoria junior, nel 2023 ha vinto il “Campionato Italiano su Pista”, si è aggiudicata una tappa e la graduatoria generale finale del “Giro delle Marche in Rosa”, salendo altre sei volte sul podio. In questo primo scorcio di stagione ha già sfiorato il podio al “Trofeo Tecnomeccanica” di Volta Mantovana (MN).

– ERJA GIULIA BIANCHI (TEAM BIESSE-CARRERA): atleta all’esordio nella categoria junior, ha trionfato domenica scorsa nella prima edizione del “Trofeo Città di Nonantola”, disputato sulle strade della città in provincia di Modena. Atleta residente nel basso varesotto, corre sulle strade vicino a casa.

– ALICE BULEGATO (BREGANZE-MILLENIUM): già nel giro azzurro al suo primo anno della categoria junior, nella passata stagione agonistica si è aggiudicata il “Porto Sant’Elpidio Cycling Festival”. In questo primo scorcio di stagione ha colto il nono posto al “Trofeo Tecnomeccanica” di Volta Mantovana (MN).

– DALIA BUZZI (RACCONIGI CYCLING TEAM): atleta al primo anno di categoria, residente a Marzio, corre sulle strade di ‘casa’ dove si allena abitualmente.

– CHANTAL PEGOLO (UC CONSCIO PEDALE DEL SILE): atleta all’esordio nella categoria junior, è salita sul secondo gradino del podio al “Trofeo Tecnomeccanica” di Volta Mantovana (MN), gara d’apertura della stagione agonistica 2024. Lo scorso hanno ha colto ben dieci successi su strada, tra cui il “Campionato Italiano” di Darfo Boario Terme (BS) e la “Coppa Rosa” di Borgo Valsugana (TN).

– MARTINA BARBIERO (UC CONSCIO PEDALE DEL SILE): atleta al secondo anno di categoria residente a Cocquio Trevisago, corre sulle strade di ‘casa’.

A Cuveglio e Besozzo le ultime due lezioni del progetto scolastico

A Cuveglio e Besozzo le ultime due lezioni del progetto scolastico

Gli ultimi due appuntamenti del progetto scolastico “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” 2024, fortemente voluto dalla Cycling Sport Promotion di Mario Minervino, si sono tenuti nelle giornate di martedì 20 e oggi, giovedì 22 febbraio. Protagoniste, le due classi quarte e la classe quinta dell’Istituto Comprensivo Statale “D. Alighieri” di Cuveglio (VA), le classi quarta e quinta dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Adamoli” di Besozzo (VA), le classi quarta e quinta della scuola primaria “G. Pascoli” di Besozzo Inferiore, le classi quarta e quinta della scuola primaria “G. Mazzini” di Besozzo Superiore e le classi quarta e quinta della scuola primaria “M. Quaglia” di Bogno di Besozzo. Le lezioni interattive, organizzate in collaborazione con la Polizia Locale, la Polizia Stradale e le Amministrazioni Comunali di Cuveglio e di Besozzo, sono state tenute dal sovrintendente della Polizia Stradale di Varese Massimo Berardinello coadiuvato dall’assistente capo coordinatore Gian Luca D’Oronzo. Questa mattina, alla lezione che si è tenuta presso il comune di Besozzo, è intervenuto anche l’Assessore allo Sport, Politiche Giovanili e Benessere Francesca Pianese.

Al termine della lezione i ragazzi delle scuole di Besozzo hanno realizzato uno striscione colorato, per sostenere le atlete in gara, che verrà collocato nei pressi del traguardo volante di Olginasio in occasione del passaggio del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar UCI Womens’ World Tour” in programma domenica 17 marzo: “Sono rimasto molto colpito dalla partecipazione entusiasta dei ragazzi e degli Amministratori Pubblici che percepiscono il valore della promozione della mobilità a pedali – dichiara Mario Minervino – Siamo ormai a poche settimane dall’appuntamento con il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano e siamo impegnatissimi con i preparativi. Il territorio ed i ragazzi sono entusiasti e noi riceviamo sempre una bella carica di energia”. (Foto di Flaviano Ossola)

Presentato ufficialmente a Varese il “Trofeo Alfredo Binda UCI WWT”

Presentato ufficialmente a Varese il “Trofeo Alfredo Binda UCI WWT”

Per il Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e per il Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano sarà un’edizione davvero speciale quella del 2024, in programma domenica 17 marzo. C’è infatti la storia della corsa che testimonia la passione e l’amore che la comunità di Cittiglio vanta per il ciclismo femminile, nato qui in provincia di Varese ben 50 anni fa. Di questo mezzo secolo ben 25 anni vedono impegnati Mario Minervino e la sua Cycling Sport Promotion che non accennano in alcun modo a mostrare la fatica e l’onere organizzativo. In questi 25 anni Minervino ha portato nell’elite mondiale il trofeo Binda, ha inventato la corsa juniores e la conseguente Coppa delle Nazioni, oggi l’evento più importante al mondo della categoria nella prima parte della stagione agonistica. Lo scorso anno tra la corsa elite e la corsa junior sono state le donne allieve ed esordienti a prendersi la scena di Cittiglio. Un capitolo, quest’ultimo, che appare solo momentaneamente sospeso e che promette un ulteriore allargamento. Dunque, un evento il trofeo BInda che sottolinea la volontà propositiva di Mario Minervino e dei suoi collaboratori: “proporre il ciclismo giovanile nello stesso scenario mondiale delle campionesse del World tour e della Nations’ Cup”. Ieri sera, la magnifica sala Campiotti della Camera di Commercio di Varese, ha ospitato la presentazione dell’evento al quale parteciperanno tutte le migliori squadre di club e nazionali del panorama mondiale. Non a caso la dott.ssa Anna Deligios, ha sottolineato, infatti, il supporto della Camera di Commercio alle società sportive, sia nuove che consolidate come la CSP, per proporre Varese quale destinazione sportiva.

Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, ha sottolineato: “Celebriamo cinquant’anni della corsa nata a Cittiglio e venticinque anni da quando la organizziamo noi della CSP. Sono molto onorato e orgoglioso del percorso compiuto finora. In particolare sono contentissimo di aver dato l’opportunità a tante campionesse di mettersi in luce qui in provincia di Varese. Ringrazio le autorità, le Istituzioni, la FCI. Noi pensiamo alla corsa nell’ambito di un progetto più generale del territorio che inizia con l’educazione stradale per i ragazzi delle scuole (quest’anno ben quattro) grazie alla disponibilità della Polizia Stradale. Quest’anno parliamo anche di alimentazione scolastica coinvolgendo il mondo della formazione e quello della produzione oltre al supporto al progetto sul clima proposto dall’Unione Ciclistica Internazionale. Lanciamo segnali tangibili importanti; ad esempio la rotonda che porta all’arrivo in via Valcuvia a Cittiglio sarà piantumata a nuovo e i ragazzi ne prenderanno cura tutto l’anno. Inoltre una nuova pianta sarà posta a dimora nell’area del Comune. E sarà così ogni anno. Per il progetto UCI stiamo lavorando con le squadra per la raccolta dei rifiuti che sarà gestita dall’associazione “Le Vespe”. Ma non dimentichiamo anche l’aspetto della ricaduta del territorio; Come sempre in provincia di Varese arriveranno migliaia di persone e saranno circa 30 le strutture interessate. Infine confermiamo il premio che tutti i sindaci del territorio consegneranno alla prima italiana all’arrivo”.

Dopo i saluti del vice prefetto vicario dott. Fabio De Fanti, Raffaele Cattaneo, sottosegretario di Regione Lombardia, ha messo in luce il legame dell’evento con il territorio soprattutto perché sono pienamente condivisi valori quali la fatica, la tenacia, la determinazione a non mollare mai, la voglia di arrivare fino in fondo. Valori propri della Regione Lombardia e del presidente Attilio Fontana. “Il ciclismo è uno dei veicolo più importanti per far vedere quanto è bella la nostra regione e la provincia di Varese”. Emanuele Monti, consigliere in Regione Lombardia, ha ringraziato i volontari e il lavoro comune con Mario Minervino per le iniziative che legano il Terzo Settore e lo sport. Michele Di Toro, consigliere in Provincia, ha messo in luce il connubio fra ambiente e salute. Cordiano Dagnoni, presidente della Federazione Ciclistica Italiana: “Mi fa molto piacere vedere quante attività si organizzano attorno alla corsa. Per il ciclismo non è facile entrare nelle scuole. Dunque, grazie a Mario Minervino che porta la cultura della bicicletta nel mondo scolastico. Approfitto della presenza di tanti Amministratori per chiedere di sostenere la richiesta di nuove piste ciclabili. Siamo grati e orgogliosi di queste corse che si fanno qui in provincia di Varese. Bravo Mario a lavorare per il ciclismo italiano”. Saluti anche da parte di Crescenzo Sciaraffa, generale della Guardia di Finanza e di Marco Bragazzi, comandante della Polizia Stradale di Varese.

Molto particolare il contributo di Sofia Bertizzolo, una delle campionesse più amate e sempre protagonista a Cittiglio: “E’ un orgoglio rappresentare stasera il gruppo. Il ciclismo femminile si è sviluppato moltissimo in questi ultimi anni. Ringrazio Mario Minervino (commosso) che ha contributo molto a far nascere il World Tour; di certo il trofeo Binda è la corsa più importante di inizio anno. Farò le corse in Olanda e Belgio per arrivare al 100% a Cittiglio. Rivolgo ancora un plauso a Mario Minervino perché organizza professionalmente la gara senza avere alle spalle una struttura professionale. Il percorso del Binda è da grande classica. Ogni tre chilometri si affronta una difficoltà e non si sa mai come può finire la corsa. E’ un spettacolo vero per chi sta all’arrivo. L’anno scorso ci sono state anche le allieve e le esordienti e a tutte loro è rimasta nel cuore, spero si possa ripetere presto questa opportunità”.

E’ stato poi il Ministro Giancarlo Giorgetti a rappresentare i suoi complimenti a Mario Minervino che organizza una corsa: “dall’albo d’oro prestigiosissimo. Varese è la culla del ciclismo e qui il ciclismo femminile ha trovato casa. Il ciclismo viaggia con il successo delle due ruote. Anni fa – ha dichiarato l’on Ministro Giorgetti – avevo a che fare con le crisi delle aziende di bici. Oggi assisto ad un fenomeno pazzesco. Ringrazio tutte le Amministrazioni Comunali e gli sponsor. Ogni anno questo è un piccolo miracolo che si ripete. Personalmente sono molto vicino al ciclismo perché corre incontro alla gente. Il ciclismo è uno sport mondiale che coinvolge mercati molto importanti; in particolare il trofeo Binda lo dobbiamo pensare come una vetrina globale”. Una vetrina che quest’anno sarà proposta da RAI2 ed Eurosport: “Avremo le migliori campionesse al via – aggiunge Minervino -. Ufficializzeremo l’elenco il prossimo 9 marzo a Cittiglio. Ringrazio fin d’ora i 500 volontari che lavoreranno alla sicurezza della corsa. Un grande movimento per dare la sicurezza”.

Quindi è stata la volta di Paolo Sangalli, CT della nazionale italiana che ha lanciato uno sguardo alle Olimpiadi di Parigi: “La corsa femminile è in programma il 4 agosto su un percorso di 158 chilometri con 6 cote e la gara olimpica somiglia moltissimo al percorso del trofeo Binda che costituirà il primo test. Il trofeo Binda e il Piccolo trofeo Binda rappresentano l’unica occasione al mondo nella quale io posso vedere insieme tutte le migliori atlete junior ed elite al via. Di sicuro le italiane saranno protagoniste”. Stefano Pedrinazzi, presidente del Comitato Regionale FCI, ha sottolineato ancora una volta l’impegno di Minervino per la promozione del ciclismo femminile con una visione e disponibilità per tutte le categorie. Infine i due sindaci di partenza ed arrivo. Fabio Passera sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca, ha richiamato alla vasta eco della corsa grazie alla copertura TV: “Grazie alla corsa tutto il sistema Provincia di Varese esce vincente. Grazie a Minervino per averci coinvolto in questa bellissima esperienza che ci ha consentito di proporre il territorio in tutta Italia ed Europa”. Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio: “Cittiglio è la culla di un grande campione e siamo fortunati ad averlo nei ricordi e questa corsa che lo ricorda da 50 anni. Un privilegio per Cittiglio ospitare il trofeo Binda. Grazie a tutti quelli che collaborano all’organizzazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Sabato 17 Febbraio la presentazione ufficiale nel cuore di Varese

Sabato 17 Febbraio la presentazione ufficiale nel cuore di Varese

Pedala veloce l’organizzazione del venticinquesimo trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara del calendario World Tour donne elite e dell’undicesimo Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, appuntamento della Coppa delle Nazioni donne junior in programma domenica 17 marzo con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio, in provincia di Varese. Sabato prossimo, 17 febbraio, alle ore 18:30, a Varese, negli accoglienti ambienti della Camera di Commercio, la Cycling Sport Promotion presenterà tutti i dettagli delle due gare, l’elenco delle squadre e delle nazioni presenti, le novità del percorso, il programma di iniziative ed eventi collaterali, i progetti legati all’ambiente, all’alimentazione dei ragazzi e all’educazione stradale.

Il territorio aspetta con entusiasmo l’appuntamento con il trofeo Binda: “Il ciclismo qui è di casa, e le strade e le piste ciclopedonali che attraversano il nostro territorio lo testimoniano – sottolinea Marco Magrini, presidente della Provincia -. Varese, da sempre terra di appassionati delle due ruote, accoglie questa competizione con la consueta determinazione, confermandosi destinazione ideale per gli amanti delle due ruote. Stiamo sviluppando dei progetti a livello provinciale che coniughino sport, cultura e turismo per valorizzare appieno il nostro territorio e per proiettare la nostra provincia sulla scena internazionale come una destinazione capace di offrire momenti interessanti per praticare sport e favorire il turismo culturale e sportivo. Ringrazio dunque Mario Minervino e tutti i suoi collaboratori e volontari per l’impegno, le risorse e la professionalità dedicati all’organizzazione dell’evento”.

Non da meno è l’augurio di Simone Castoldi, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano: “E’ con grande piacere e soddisfazione che porgo i saluti della Comunità Montana Valli del Verbano alle atlete ed a tutti coloro che, a partire dal Presidente della Cycling Sport Promotion ASD, Mario Minervino, anche quest’anno hanno realizzato questo grande evento sportivo che porta il bellissimo territorio della Comunità Montana alla conoscenza del grande pubblico. Due grandi gare, che si svolgono nel nostro magnifico territorio tra salite e veloci tratti di pianura. Un percorso in cui ogni atleta potrà mettere in luce il meglio di sé”.

Anche Mauro Vitiello, Presidente della Camera di Commercio di Varese, pone l’attenzione sul territorio: “Il Trofeo Binda si conferma gara di rilievo internazionale che abbina all’alto profilo tecnico la promozione territoriale: grazie alla diretta televisiva, questa gara – organizzata nel nome di uno dei più grandi campioni dello sport della due ruote a pedali – diventa anche uno straordinario “catalizzatore d’attenzione” verso le nostre bellezze ambientali e artistiche. Un passaggio importante che garantisce forza propulsiva al progetto #varesedoyoubike che vuole valorizzare Varese e l’intera provincia quale luogo ideale per vivere appieno un’esperienza cicloturistica di qualità”. Alla serata di gala, sabato 17 febbraio parteciperà Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ) già campionessa europea e italiana, vincitrice di parecchie gare “classiche” tra cui il “Piccolo trofeo Binda” nel 2015. (Foto di Flaviano Ossola)

Doppia lezione del progetto scolastico: “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”

Doppia lezione del progetto scolastico: “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”

Ieri e oggi, martedì 7 febbraio rispettivamente a Gemonio e Cittiglio, si sono svolti i primi due appuntamenti del progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” che la Cycling Sport Promotion, in collaborazione la Polizia Locale e la Polizia Stradale di Varese, propone ai ragazzi delle scuole del territorio: “Per noi è sempre una grande gioia vedere i ragazzi così interessati all’educazione stradale e alle lezioni teoriche di guida della bicicletta – sottolinea il presidente Mario Minervino -. Il mondo della scuola è molto sensibile e partecipe. Ringrazio in particolar modo tutto i docenti e i genitori per la loro preziosa disponibilità e partecipazione”.

Protagonisti i piccoli studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “E. Curti” di Gemonio (VA) e di Cittiglio (VA). Le lezioni interattive sono state tenute dal sovrintendente della Polizia Stradale di Varese Massimo Berardinello coadiuvato dall’assistente capo coordinatore Gian Luca D’Oronzo. Hanno preso parte le classi quarta e quinta elementare dei due istituti, per un totale di un circa 100 alunni. Il progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!” ha l’obiettivo di sensibilizzare gli alunni sui temi ambientali, sociali, con particolare riguardo alla sicurezza stradale (non solo con dimostrazioni teoriche ma anche con prove di abilità). Lo scopo è favorire l’uso della bicicletta quale mezzo a basso impatto ambientale. Un mezzo che contribuisce ad una maggiore fluidità del traffico urbano e allo stesso tempo promuove i valori dello sport e della salute. Andare in bicicletta, certo, ma in sicurezza e nel rispetto delle regole, attraverso l’attività di prevenzione e formazione nelle scuole.

Intanto la Cycling Sport Promotion prepara la presentazione ufficiale del Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – UCI Women’s Road World Tour ed il Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Prova della Coppa delle Nazioni per donne junior in programma domenica 17 marzo con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio, tutto in provincia di Varese. La presentazione ufficiale dell’evento è in programma a Varese sabato 17 febbraio presso la sede della Camera di Commercio.

Alla presentazione parteciperà Cordiano Dagnoni, presidente della Federazione Ciclistica Italiana che ha anticipato il suo saluto all’organizzazione: “Uno dei segreti del successo del Trofeo Binda – scrive il presidente Dagnoni – è il forte legame con le comunità del territorio, che da sempre mobilita le sue forze migliori, imprenditoriali e sociali. Voglio ringraziarle, a nome di tutto il movimento ciclistico che rappresento, perché senza di loro non sarebbe possibile ogni anno godere di questa grande festa. Il ringraziamento più grande, però, va alla Cycling Sport Promotion ASD, al patron Mario Minervino, a tutto il gruppo di lavoro e ai tanti appassionati che contribuiscono alla sua realizzazione”. (Foto di Flaviano Ossola)

Il calendario del progetto “Pedala, Pedala… in Sicurezza!”
– Gemonio.6 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe delle Scuole Primarie dell’Istituto comprensivo di Gemonio
– Cittiglio. 7 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe dell’Istituto comprensivo di Gemonio
– Cuveglio. 20 Febbraio 2024
Ore 14.30 quarta e quinta classe delle Scuole Primarie dell’Istituto comprensivo di Cuveglio con prova pratica nella nuova piazza
– Besozzo. 22 Febbraio 2024
Ore 9.30: quarta e quinta classe dell’Istituto comprensivo di Besozzo