Comunicati stampa

La nuova sede di partenza delle gare della CSP sarà Maccagno con Pino e Veddasca (VA)

La nuova sede di partenza delle gare della CSP sarà Maccagno con Pino e Veddasca (VA)

Sarà Maccagno con Pino e Veddasca ad ospitare le partenze dell’edizione 2023 del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – GP Almar, appuntamento di prestigio del calendario World Tour donne e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della Coppa delle Nazioni donne junior. Ad annunciarlo a Luino è stato Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion nel corso della conferenza stampa nata grazie alla presenza sul territorio della squadra nazionale azzurra junior diretta da Paolo Sangalli, coadiuvato da Rossella Callovi: “Da sempre cerchiamo di promuovere tutto il territorio delle Valli del Verbano – ha dichiarato Minervino – Normalmente ogni due anni diamo la possibilità ad altri comuni di ospitare la partenza. Stavolta il via sarà dato da Maccagno che ci consentirà di presentare un territorio bellissimo dal punto di vista televisivo con il lungolago e l’attraversamento di Luino. Stiamo lavorando al percorso ma posso già dire che toccheremo più di 25 comuni. Sono felicissimo della presenza della nazionale italiana donne junior, le protagoniste della Coppa delle Nazioni che, possiamo dirlo, l’abbiamo proposta noi per primi”.

A fare gli “onori di casa” Egidio Castoldi, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano, che ha ospitato la presentazione: “Nel 2023 la partenza delle due gare avverrà da Maccagno, dunque la parte alta delle Valli del Verbano. Da Cocquio Trevisago a Maccagno, come dire: un estremo all’altro della Comunità per coprire l’intero territorio che raccoglie ben 32 comuni”. Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio: “Il trofeo Binda e’ nato a Cittiglio che da sempre ne è la culla. Conosco bene la Cycling Sport Promotion ed ho visto la crescita che c’è stata in questi anni grazie al grande lavoro svolto dal team di Mario Minervino. Vedo il ciclismo femminile che si sviluppa sempre più; dunque Cittiglio è felicissima di ospitare nuovamente l’arrivo delle due corse. Lavoreremo con il sindaco di Maccagno per organizzare al meglio l’evento”. Fabio Passera, sindaco di Maccagno con Pino e Veddasca: “Con Mario Minervino la sintonia c’è stata subito; il trofeo Binda è molto importante per la provincia di Varese e il ciclismo femminile sta conquistando la vetrina più bella, cioè la percezione delle persone. Le due corse hanno ampia risonanza e il loro valore sportivo è altissimo. Lavoriamo per valorizzare l’intero contesto delle Valli del Verbano partendo da Maccagno”.

Paolo Sangalli, CT della nazionale italiana: “Innanzitutto ringrazio Mario Minervino e la Cycling Sport Promotion per aver agevolato la squadra nazionale azzurra in questo stage che ha lo scopo di rifinire la preparazione per il mondiale australiano. Questo è un territorio ideale perché è possibile ricreare facilmente le condizioni del campionato del mondo. Lo ringrazio anche per il magnifico appuntamento di marzo; nel mondo si parla spesso di Cittiglio e del trofeo Binda; tutte le migliori vogliono venire, tutte vogliono vincere come testimonia il prestigioso albo d’oro”. Flavio Mocchetti, vice presidente del Comitato Regionale Lombardo FCI: “Le gare di Minervino sono una garanzia. Faccio un grande “In bocca al lupo” alle atlete in partenza per l’Australia”.

Presente anche Enrico Bianchi, sindaco di Luino. Infine Minervino ha aggiunto qualche particolare: “Non per colpa nostra l’anno scorso una particolare situazione locale ci ha impedito di attraversare una parte del territorio di Cocquio Trevisago. Ci torneremo il 19 marzo 2023 ed onoreremo il nostro impegno. Siamo ormai in una fase post covid, così possiamo tornare ad organizzare tutti gli eventi collaterali che da sempre hanno distinto il trofeo Binda, ad iniziare dal progetto di educazione stradale nelle scuole del territorio”. Appuntamento dunque al 19 marzo 2023 con il trofeo Alfredo Binda e il Piccolo trofeo Alfredo Binda con partenza da Maccagno con Pino e Veddasca e arrivo a Cittiglio. (Foto di Flaviano Ossola)

Venerdì 2 settembre la presentazione della nuova sede di partenza delle gare di Cittiglio (VA)

Venerdì 2 settembre la presentazione della nuova sede di partenza delle gare di Cittiglio (VA)

La presenza della squadra nazionale italiana donne junior ha riacceso l’entusiasmo degli sportivi e appassionati di ciclismo nella provincia di Varese. Le sette atlete guidate dal CT Paolo Sangalli, Eleonora Ciabocco (Ciclismo Insieme – Team Di Federico), Michela De Grandis (UC Conscio Pedale del Sile), Francesca Pellegrini (Valcar – Travel & Service), Gaia Segato (Breganze – Millenium), Alice Toniolli (Breganze – Millenium), Elisa Valtulini (Canturino 1902 ASD) e Federica Venturelli (Team Gauss – Fiorin), stanno rifinendo la preparazione in vista dei campionati mondiali in programma dal 18 al 25 settembre in Australia. E sul territorio è iniziato il tam-tam legato al trofeo Binda ed al Piccolo trofeo Binda del prossimo anno.

E’ dunque il momento giusto per guardare più in là, al trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – GP Almar e al Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, appuntamenti internazionali in programma domenica 19 marzo 2023: “Cogliamo l’occasione della presenza della nazionale italiana junior per annunciare le sedi di partenza ed arrivo delle due gare in programma la prossima stagione – spiega Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – Sarà un annuncio importante, non solo per la presenza del CT Paolo Sangalli e delle sue atlete”. Appuntamento venerdì 2 settembre, alle ore 11.00 a Luino (VA) presso la sede della Comunità Montana Valli del Verbano. (Foto di Flaviano Ossola)

Le Junior Azzurre preparano il Mondiale sulle strade del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

Le Junior Azzurre preparano il Mondiale sulle strade del “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT”

La presenza della squadra nazionale italiana donne junior ha riacceso l’entusiasmo degli sportivi e appassionati di ciclismo nella provincia di Varese. Le sette atlete guidate dal CT Paolo Sangalli, Eleonora Ciabocco (Ciclismo Insieme – Team Di Federico), Michela De Grandis (UC Conscio Pedale del Sile), Francesca Pellegrini (Valcar – Travel & Service), Gaia Segato (Breganze – Millenium), Alice Toniolli (Breganze – Millenium), Elisa Valtulini (Canturino 1902 ASD) e Federica Venturelli (Team Gauss – Fiorin), stanno rifinendo la preparazione in vista dei campionati mondiali in programma dal 18 al 25 settembre in Australia. E sul territorio è iniziato il tam-tam legato al trofeo Binda ed al Piccolo trofeo Binda del prossimo anno.

E’ dunque il momento giusto per guardare più in là, al trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – GP Almar e al Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, appuntamenti internazionali in programma domenica 19 marzo 2023: “Cogliamo l’occasione della presenza della nazionale italiana junior per annunciare le sedi di partenza ed arrivo delle due gare in programma la prossima stagione – spiega Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion – Sarà un annuncio importante, non solo per la presenza del CT Paolo Sangalli e delle sue atlete”. Appuntamento venerdì 2 settembre, alle ore 11.00 a Luino (VA) presso la sede della Comunità Montana Valli del Verbano. (Foto di Flaviano Ossola)

Per il “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” oltre 2,6 milioni di telespettatori tra RAI ed Eurosport

Per il “Trofeo Alfredo Binda U.C.I. WWT” oltre 2,6 milioni di telespettatori tra RAI ed Eurosport

Non accenna e spegnersi l’eco del successo organizzativo del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e del Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano disputati dieci giorni fa tra Cocquio Trevisago e Cittiglio. Merito del lavoro della Cycling Sport Promotion, in particolar modo di Mario Minervino che ne è presidente, e delle vittorie di Elisa Balsamo, capace di successi a raffica ingigantiti dalla sua bellissima maglia iridata: “Mi tremano i polsi a leggere i numeri di questa edizione – dichiara Minervino – il ciclismo femminile sta ottenendo un successo eccezionale ovunque. In provincia di Varese i riscontri sono travolgenti. La diretta TV di Raisport domenica 20 marzo ha fatto registrare un ascolto di 800.000 spettatori. Il record assoluto per la nostra corsa; un ascolto che paragona il trofeo Binda alle corse maschili più importanti. Eurosport ha comunicato i suoi ascolti; più di 1.800.000 spettatori in tutto il mondo. Ci sono poi i social network che hanno numeri grandissimi: Twitter, Instagram e Facebook hanno “pompato” visite a ripetizione e ottenuto centinaia di migliaia di interazioni. Siamo molto felici per il ciclismo femminile e per la provincia di Varese, una terra di grande tradizione a pedali”.

Tanta risonanza favorisce la ripresa economica locale: “Nonostante il periodo che attraversiamo lo sport si dimostra un eccellente veicolo per la promozione del territorio – sottolinea Minervino – noi abbiamo i risultati immediati che raccontano di 25 strutture alberghiere direttamente interessate dalle 52 squadre partecipanti. Sono oltre 900 le presenze certificate da giovedì a domenica ma, vista la difficoltà a trovare camere libere nel raggio di 30 chilometri, stimiamo altre 300/400 presenze al seguito fra spettatori, stampa, addetti ai lavori e così via. Le immagini televisive favoriranno ricadute economiche durante tutto l’anno; sarà interessante fare un’analisi più avanti insieme a Istituti e Istituzioni specializzate”. Quello dell’organizzazione del “campionato del mondo di primavera”, come ormai è sopranominato il trofeo Binda, dev’essere un lavoro piuttosto complesso: “Complesso è dire poco; l’Unione Ciclistica Internazionale ha già richiesto l’iscrizione al calendario 2023; possiamo annunciare così che l’anno prossimo la gara avrà luogo domenica 19 marzo”. (Foto di Flaviano Ossola)

La commozione di patron Mario Minervino per il grande successo dell’evento di Cittiglio

La commozione di patron Mario Minervino per il grande successo dell’evento di Cittiglio

Domenica scorsa in provincia di Varese si è disputata la ventitreesima edizione del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e la nona edizione del Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano con un successo di pubblico e di spettacolo sportivo che traguardano le due gare, organizzate dalla Cycling Sport Promotion, nel ristrettissimo olimpo degli eventi di ciclismo femminile tra i più importanti al mondo. Certamente i due più importanti in assoluto della prima parte della stagione.

– Mario Minervino, tutto è andato bene? “Sì, tutto è andato a meraviglia; gran belle corse, sia quella junior che quella elite durante la quale è stata gestita benissimo anche l’emergenza dovuta all’incidente stradale che abbiamo incontrato lungo il percorso. L’organizzazione ha risposto elaborando velocemente un’alternativa che non ha falsato la corsa; sono stati tutti bravissimi dal primo all’ultimo”.

– Il riscontro è stato notevole: “Notevolissimo. La Rai, che non finirò mai di ringraziare, ha comunicato che c’è stato il record assoluto di ascolto. Poi Eurosport, PMG Sport, DAZN e tutte le altre piattaforme hanno diffuso le immagini in tutto il mondo. Non potevo augurarmi di meglio”.

– Miglioramenti da apportare all’organizzazione?: “Già quest’anno abbiamo fatto un passo avanti migliorando ulteriormente le infrastrutture all’arrivo. La tecnologia ormai consente di accrescere la comunicazione dell’evento. Ho visto molto interesse da parte di tutti. Ma possiamo aggiungere ancora qualcosa”.

– Qual è l’immagine più bella di questa edizione? “Ci sono tantissime belle immagini che rimarranno in mente e nel cuore di questa edizione del trofeo Binda: la numerosa e qualificatissima partecipazione delle squadre nazionali straniere al Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano; la Coppa delle Nazioni junior è nata su queste strade ed è bellissimo vedere che l’evento si sviluppa bene sia in Italia che all’estero. Poi la Balsamo e il podio finale del trofeo Binda – Comune di Cittiglio. E’ il sogno di ogni organizzatore veder vincere il campione del mondo. Bravissima la Balsamo ma bravissime tutte; che spettacolo di corsa! Poi il pubblico tornato a seguire le gare, le immagini della provincia di Varese in TV andate in tutto il mondo, la partenza da Cocquio con tutta la carovana solidale con il popolo ucraino. Ma c’è stato un momento davvero particolare quest’anno che mi ha molto emozionato: i bambini che hanno sfilato all’arrivo. La maestra Mara li ha impegnati nella costruzione delle bandierine per la pace che poi hanno sventolato sfilando in via Valcuvia. Mi sono commosso, devo dire la verità. Che bel regalo hanno fatto i bambini a tutti noi. Per completare davvero la festa adesso mancano gli scolari del progetto ‘Pedala, pedala in sicurezza’. Speriamo si possa organizzare di nuovo l’anno prossimo questo bel progetto di educazione stradale; speriamo di vedere eliminata del tutto la pandemia”.

– Un doppio evento come quello andato in scena domenica sulle strade del varesotto ha assoluta necessità di tantissimi contributi: “Sì e sono qui a ringraziarli tutti – conclude Minervino – dai volontari, alle Forze dell’Ordine, alle Istituzioni, agli sponsor, ai media tutti insieme concorrono al successo. Sono davvero contento e sono contentissimi tutti i miei collaboratori della Cycling Sport Promotion; una squadra di persone appassionate e competenti che non finirò mai di ringraziare abbastanza”. (Foto di Flaviano Ossola)

Al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio U.C.I. WWT” brilla l’iride di Elisa Balsamo

Al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio U.C.I. WWT” brilla l’iride di Elisa Balsamo

Oggi a Cittiglio la campionessa del mondo Elisa Balsamo ha vinto la ventitreesima edizione de trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara inserita nel calendario UCI World Tour. La Balsamo ha battuto in volata altre due italiane, Sofia Bertizzolo e Soraya Paladin per un podio tutto italiano che non ha precedenti da quando la corsa è diventata internazionale. Per ritrovare un podio di italiane bisogna scorrere l’albo d’oro fino al 1995 con le due Cappellotto, prima Valeria, seconda Alessandra, a precedere Imelda Chiappa. Ma all’epoca la corsa non aveva il livello d’oggi. La gara è vissuta su una serie di scatti e tentativi di fuga che però non hanno creato una selezione decisiva consentendo così alla Trek Segafredo di portare il gruppetto delle migliori, ventidue, a decidere la corsa in volata. Vittoria piuttosto netta quella di Elisa Balsamo: “Noi della Trek Segafredo avevamo deciso di stare insieme e provare a lanciare la Longo Borghini in salita – ha dichiarato la vincitrice dopo l’arrivo – ma visto che non riusciva a fare la differenza abbiamo puntato sulla volata. Qui a Cittiglio la strada all’arrivo è leggermente in salita dunque ho lanciato lo sprint più tardi possibile ed è andata bene. Sono molto felice; vincere in maglia iridata è bellissimo; oggi qui c’era tanta gente e c’era anche la mia famiglia. Il trofeo Binda è una gara bellissima, incerta e aperta a tante soluzioni. Per me questo è l’inizio di stagione migliore; so che posso migliorare molto in salita senza perdere la velocità”.

ORDINE D’ARRIVO “TROFEO ALFREDO BINDA U.C.I. WWT” (COCQUIO TREVISAGO-CITTIGLIO):
1) Elisa Balsamo (Trek – Segafredo) km 129,400 in 3h36’29” media km/h 35.864
2) Sofia Bertizzolo (UAE Team ADQ)
3) Soraya Paladin (Canyon // Sram Racing)
4) Van Den Broek-Blaak Chantal (SD Worx)
5) Elena Cecchini (SD Worx)
6) Coryn Rivera (Team Jumbo Visma)
7) Elise Vhabbey (Canyon // Sram Racing)
8) Silvia Persico (Valcar – Travel & Service)
9) Cecilie Ludwig (FDJ Nouvelle Aquitane Futurscope)
10) Ashley Moolman Pasio (SD Worx)

138 al via divise in 24 squadre. La gara è stata interrotta al km 53, dopo la salita del Brinzio, a causa di un grave incidente stradale, avvenuto fuori corsa. La carovana è stata costretta a fermarsi, a cambiare percorso, a neutralizzare un tratto di strada e rielaborare velocemente la propria tabella di marcia. A quel punto della corsa c’erano tre atlete in fuga: Gulnaz Khatuntseva (Roland Cofeas), Michaela Drummond (Bepink), Giorgia Vettorello (Top Girl Fassa Bortolo). La gara è ripresa con le tre atlete con 30 secondi di vantaggio sul gruppo, cioè la dote che avevano al momento dello stop. Dopo pochi chilometri dalla ripartenza il gruppo è tornato compatto. Per la cronaca delle tre al comando l’ultima a cedere è stata Michaela Drummond.

La gara è entrata nel vivo quando è entrata nel circuito finale da ripetere quattro volte. Ai meno 45 dall’arrivo sono scattate in otto (Van Anrooij, Swinkels, Shackley, Paladin, Magnaldi, Chapman, Spratt, Patino Bedoya) poi riprese dal gruppo al km 43. Sulla salita di Casale (ai meno 30 dalla conclusione) è stata Erica Magnaldi a scattare e a scavare un distacco di 10 secondi sul gruppo. Riassorbita la Magnaldi è stata Cecile Ludwig a scattare. Poi è stata la volta dell’elvetica Marlen Reusser, raggiunta poco dopo da Elisa Longo Borghini, Elise Chabbey e Cecilie Ludwig. Al suono della campana, vale a dire a soli 17,5 chilometri dall’arrivo, le quattro fuggitive sono passate con venti secondi di vantaggio. Tentativo annullato a quindici chilometri dall’arrivo quando si è formato il gruppo di ventidue che poi si sono contese il successo in volata. (Foto di Flaviano Ossola)

Le principali favorite per il “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. WWT”

Le principali favorite per il “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. WWT”

– LONGO BORGHINI ELISA (Trek – Segafredo): campionessa italiana in carica su strada e contro il tempo, campionessa europea in carica nel “Mixed Relay” e medaglia di bronzo ai “Giochi Olimpici” di Tokyo 2021. Si è imposta nella passata edizione del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”, gara che ha già vinto nella stagione agonistica 2013.

– BALSAMO ELISA (Trek – Segafredo): campionessa del mondo in carica su strada, in questo primo scorcio di annata ha già vinto la frazione inaugurale della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1” ed è salita sul secondo gradino del podio alla “Miron Ronde Van Drenthe”, competizione internazionale valevole come seconda prova dell’U.C.I. Women’s World Tour”. Nella passata stagione agonistica è giunta settima al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”.

– VAN ANROOIJ SHIRIN (Trek – Segafredo): ventenne atleta olandese che in questo 2022 ha già colto un quinto posto alla “Omloop Van Het Hageland U.C.I. 1.1”, una settima piazza a “Le Samyn Des Dames U.C.I. 1.1” ed una nona posizione alla “Strade Bianche – Women Elite U.C.I. Women’s World Tour”, vestendo anche la prima maglia di leader della classifica giovani dell’U.C.I. WWT.

– VOS MARIANNE (Team Jumbo – Visma): l’atleta più vincente della storia del ciclismo femminile (2 ori olimpici tra strada e pista; 13 titoli iridati tra strada, pista e ciclocross; 23 medaglie mondiali) si è già imposta al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour” nelle stagioni 2009, 2010, 2012, 2019 ed è salita sul podio anche nel 2018 (terza) e nel 2021 (seconda). La fuoriclasse olandese è anche campionessa del mondo in carica nel ciclocross.

– RIVERA CORYN (Team Jumbo – Visma): l’ex campionessa nazionale americana, già vincitrice di un “Giro delle Fiandre U.C.I. WWT”, si è imposta nell’edizione 2017 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”. Nella passata stagione agonistica la ventinovenne atleta americana ha vinto l’ultima tappa del “Giro d’Italia Donne”.

– CECCHINI ELENA (Team SD Worx): già tre volte campionessa italiana su strada, la compagna di Elia Viviani ha già colto tanti brillanti piazzamenti al “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”: quinta nel 2019, quinta nel 2017, nona nel 2015 e decima nel 2014.

– MOOLMAN-PASIO ASHLEIGH (Team SD Worx): l’esperta atleta sudafricana, dominatrice della frazione più impegnativa del “Giro d’Italia Donne 2021”, con l’arrivo inedito sul Monte Matajur, è reduce dal terzo posto conquistato alla “Strade Bianche – Women Elite U.C.I. Women’s World Tour”.

– VAN DEN BROEK-BLAAK CHANTAL (Team SD Worx): l’ex campionessa europea della categoria under 23, campionessa del mondo elite a “Bergen 2017”, è già salita sul secondo gradino del podio nell’edizione 2018 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”.

– REUSSER MARLEN (Team SD Worx): campionessa europea in carica a cronometro, medaglia d’argento nella prova contro il tempo delle Olimpiadi di “Tokyo 2021”. La possente atleta elvetica, classe 1991, è anche campionessa nazionale svizzera su strada e contro il tempo.

– NIEWIADOMA KATARZYNA (Canyon // Sram Racing): medaglia di bronzo nella passata edizione del “Campionato del Mondo”, ha già vinto l’edizione 2018 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”. In questo primo scorcio di annata la ventisettenne atleta polacca ha colto il quarto posto alla “Strade Bianche – Women Elite U.C.I. Women’s World Tour” e la sesta posizione nella classifica generale finale della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1”.

– PALADIN SORAYA (Canyon // Sram Racing): vice campionessa nazionale italiana in carica contro il tempo ha sfiorato il successo nella seconda tappa della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1”, salendo sul secondo gradino del podio. Nella passata edizione del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour” ha chiuso in quinta posizione.

– BERTIZZOLO SOFIA (UAE Team ADQ): fresca dominatrice del “Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race U.C.I. 1.2” disputato domenica 6 marzo sulle strade toscane di Montignoso (MS), ha colto l’ottava piazza nell’edizione 2021 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”. E’ l’ultima vincitrice italiana del “Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano U.C.I. Nations’ Cup Junior Women”.

– GARCIA CANELLAS MARGARITA VICTORIA (UAE Team ADQ): campionessa nazionale spagnola in carica su strada e contro il tempo, ha colto il successo nella passata edizione del “Giro dell’Emilia U.C.I. 1.Pro” e la quinta piazza nella graduatoria generale finale del “Giro d’Italia Donne”. In questa prima parte del 2022 è giunta nona nella classifica finale della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1”.

– CAVALLI MARTA (FDJ Nouvelle-Aquitaine – Futuroscope): recentemente terza classificata nella tappa più impegnativa della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1” e terza anche nella classifica generale finale della prestigiosa corsa a tappe spagnola.

– LUDWIG UTTRUP CECILIE (FDJ Nouvelle-Aquitaine – Futuroscope): la simpatica atleta danese è già salita sul terzo gradino del podio del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour” per ben tre volte (2017, 2019 e 2021), cogliendo anche un settimo posto nel 2018. In questa prima parte di stagione è finita seconda alla “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1” e quinta alla “Strade Bianche – Women Elite U.C.I. Women’s World Tour”.

– BARBIERI RACHELE (LIV Racing XSTRA): maglia azzurra alle Olimpiadi su Pista di “Tokyo 2021”, in questa prima parte di stagione si è già imposta con assoluta autorità nella terza ed ultima frazione del “EasyToys Bloeizone Fryslan Tour U.C.I. 2.1”, andato in scena sulle strade olandesi.

– ZIGART URSKA (Team BikeExchange – Jayco): compagna di vita del fuoriclasse sloveno Tadej Pogacar, nella passata stagione agonistica si è imposta nella quarta frazione della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1”, al termine di una lunga fuga solitaria.

– SPRATT AMANDA (Team BikeExchange – Jayco): l’esperta e pluri-titolata atleta australiana, che si allena spesso sulle strade della provincia di Varese, è già salita sul secondo gradino del podio nell’edizione 2019 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”.

– SIERRA CANADILLA ARLENIS (Movistar Team Women): la ventinovenne atleta cubana, dominatrice della prima edizione della “Tre Valli Varesine U.C.I. 1.2” e della passata edizione del “Giro della Toscana – Memorial Michela Fanini Premondiale U.C.I. 2.2”, ha sfiorato il successo nell’edizione 2017 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”, salendo sul secondo gradino del podio.

– GUDERZO TATIANA (Top Girls – Fassa Bortolo): la campionessa del mondo di “Mendrisio 2009”, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di “Pechino 2008”, è già salita sul secondo gradino del podio nell’edizione 2012 del “Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – Gran Premio Almar U.C.I. Women’s World Tour”.

– PERSICO SILVIA (Valcar – Travel & Service): medaglia di bronzo in carica al “Campionato del Mondo di Ciclocross”, in questo inizio di stagione è giunta decima alla “Strade Bianche – Women Elite U.C.I. Women’s World Tour” ed ha sfiorato la ‘top ten’ alla “Miron Ronde Van Drenthe U.C.I. Women’s World Tour”.

– CONFALONIERI MARIA GIULIA (Ceratizit – WNT Pro Cycling Team): l’atleta brianzola, classe 1993, ha iniziato alla grande la stagione agonistica 2022, cogliendo il gradino più basso del podio al “G.P. Oetingen U.C.I. 1.1” (Belgio), l’ottavo posto alla “Omloop Het Nieuwsblad U.C.I. 1.Pro” (Paesi Bassi) e l’ottava piazza alla “Drentse Acht Van Westerveld U.C.I. 1.2” (Paesi Bassi).

– LELEIVYTE RASA (Aromitalia – Basso Bikes – Vaiano): l’esperta atleta lituana, già campionessa del mondo della categoria junior e campionessa europea tra le under 23, ha vinto la medaglia di bronzo nella passata edizione dei “Campionati Europei Donne Elite” disputata sulle strade di Trento.

– ZANARDI SILVIA (BePink): la talentuosa atleta piacentina ha vinto il titolo di campionessa europea under 23 nel 2021. In questo primo scorcio di stagione ha colto l’ottava piazza nella graduatoria generale finale della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1”, finendo in ‘top ten’ in ben tre frazioni. L’atleta di Walter Zini è salita sul terzo gradino del podio al “Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race U.C.I. 1.2” ed ha vinto la prima tappa del “Trofeo Ponente in Rosa Elite” disputata sulle strade liguri di Diano Marina.

– QUAGLIOTTO NADIA (BePink): l’atleta veneta, già campionessa europea della categoria junior, ha vinto due frazioni e la graduatoria generale finale del “Trofeo Ponente in Rosa Elite”, breve gara a tappe disputata lo scorso fine settimana sulle strade della Liguria. Da segnalare anche la settima piazza conquistata nella seconda frazione della “Setmana Ciclista Valenciana U.C.I. 2.1” e l’ottavo posto al “Trofeo Oro in Euro – Women’s Bike Race U.C.I. 1.2” di Montignoso (MS).

– REALINI GAIA (Isolmant – Premac – Vittoria): campionessa italiana under 23 di ciclocross, la piccola scalatrice classe 2001, è stata l’autentica rivelazione del “Giro d’italia Donne 2021”, termninato in undicesima posizione ad una manciata di secondi dalla ‘top ten’. Nella ‘Corsa Rosa’, l’atleta di patron Giovanni Fidanza, ha colto anche la sesta piazza nella frazione con arrivo a Prato Nevoso e la nona posizione nella cronoscalata individuale delle Cascate del Toce. La Realini è finita quinta anche al “Campionato Europeo Under 23” di Trento 2021.

Servizio a cura di Flaviano Ossola

“Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. Women’s World Tour”: svelati i nomi delle 24 squadre in gara

“Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio – G.P. Almar U.C.I. Women’s World Tour”: svelati i nomi delle 24 squadre in gara

12 U.C.I. WOMEN’S WORLD TEAMS (INVITATI DI DIRITTO):
– Canyon // SRAM Racing (Germania)
– EF Education-TIBCO-SVB (Stati Uniti)
– FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope (Francia)
– LIV Racing Xstra (Paesi Bassi)
– Movistar Team Women (Spagna)
– Roland Cogeas Edelweiss Squad (Svizzera)
– Team BikeExchange-Jayco (Australia)
– Team DSM (Paesi Bassi)
– Team Jumbo-Visma (Paesi Bassi)
– Team SD Worx (Paesi Bassi)
– Trek-Segafredo (Stati Uniti)
– UAE Team ADQ (Emirati Arabi)

3 MIGLIORI U.C.I. WOMEN’S CONTINENTAL TEAMS (INVITATI DI DIRITTO):
– Ceratizit-WNT Pro Cycling Team (Germania)
– Parkhotel Valkenburg (Paesi Bassi)
– Valcar-Travel & Service (Italia)

9 U.C.I. WOMEN’S CONTINENTAL TEAMS (WILD CARDS):
– Cofidis (Francia)
– NXTG By Experza (Paesi Bassi)
– Aromitalia-Basso Bikes-Vaiano (Italia)
– BePink (Italia)
– Born to Win G20-Ambedo (Italia)
– Isolmant-Premac-Vittoria (Italia)
– Servetto-Makhymo-Beltrami TSA (Italia)
– Team Mendelspeck (Italia)
– Top Girls Fassa Bortolo (Italia)

Presentati ufficialmente presso il Comune di Cittiglio (VA) i grandi eventi della Cycling Sport Promotion

Presentati ufficialmente presso il Comune di Cittiglio (VA) i grandi eventi della Cycling Sport Promotion

Corre spedita l’organizzazione del ventitreesimo trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio, gara del calendario World Tour donne elite e del nono Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano, appuntamento della Coppa delle Nazioni donne junior in programma domenica 20 marzo con partenza da Cocquio Trevisago e arrivo a Cittiglio, in provincia di Varese. “Ho vissuto da organizzatrice questo come parte della squadra di Mario Minervino ed ora sono molto felice di poter ospitare il trofeo Binda e il piccolo trofeo Binda stavolta da sindaco evento – ha esordito Rossella Magnani -. L’organizzazione della Cycling Sport Promotion lavora sempre al meglio – poi un richiamo alla situazione internazionale – Sono molto vicina alle atlete russe e ucraine che parteciperanno alla gara il 20 marzo”.

Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion ha poi illustrato le caratteristiche di questa edizione: “Ripartiamo quest’anno dalla maglia tricolore della Longo Borghini vincitrice lo scorso anno. Come sempre abbiamo messo molta cura e attenzione nella Sicurezza che rimane sempre l’aspetto più importante di ogni organizzazione: il 20 marzo saranno operative circa 350 persone oltre 150 persone delle Forze dell’Ordine. Siamo partiti con questa organizzazione nel 2008 e possiamo dire di aver contribuito molto alla crescita del movimento femminile. Ad esempio, qui è nata la Coppa delle Nazioni junior. Anche quest’anno abbiamo lavorato sull’immagine con strutture ulteriormente migliorate e sono molto grato alla RAI che ci consente di promuovere bene il nostro territorio. Sottolineo poi l’entusiasmo dei comuni interessati dalla corsa; a loro va tutto il nostro grande riconoscimento. Il Piccolo trofeo Binda vedrà al via ben 13 nazionali e sarà un piccolo campionato del mondo. Purtroppo, non sappiamo ancora se il pubblico potrà essere presente e se ci saranno limitazioni di altro tipo. Vorremmo tornare ad avere il pubblico così come i bambini e gli eventi collaterali che hanno sempre caratterizzato il trofeo Binda”.

A rappresentare la Regione Lombardia è intervenuta Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio Regionale: “Ho visto crescere l’evento e consolidarsi. Questa organizzazione riesce a coinvolgere tutto il territorio, le forze dell’ordine, il turismo, le scuole, un po’ tutti. Noi viviamo il trofeo Binda come patrimonio comune. Mi complimento con Mario Minervino che riesce comunque a migliorare anno dopo anno. So bene la fatica costata lo scorso anno e le fatiche di questo anno. Infine sono molto felice perché qui parliamo di ciclismo femminile, quello maschile ha tanta risonanza invece qui si è andato un po’ controcorrente all’inizio. Ora è un grande successo e questo è un merito della Cycling Sport Promotion”.

Davide Passeri, assessore sport di Cocquio Trevisago: “Siamo orgogliosi che il Binda prenda avvio dal nostro Comune. Ringrazio le aziende locali, le associazioni e i volontari. Anche a Cocquio ci stiamo impegnando molto con il ciclismo femminile”. Quindi la consegna del Premio Binetti a Simone Castoldi, presidente della Comunità Montana Valli del Verbano: “A nome dei 32 comuni che rappresento nella Comunità Montana Valli del Verbano ringrazio tutti voi e ringrazio Mario Minervino per aver pensato a noi quali partner attiva nella manifestazione che porta lustro al nostro territorio”. Poi il Premio Badalin a Pier Bergonzi, vicedirettore della Gazzetta dello Sport “Per me da varesino è un grande onore essere premiato in provincia di Varese. L’orgoglio è vedere crescere questa gara come uno degli eventi più importanti al mondo. So quanto Mario Minervino si batta a livello internazionale per conquistare più spazio. Noi della Gazzetta dello Sport cerchiamo di dare più spazio possibile al ciclismo femminile, un movimento che è cresciuto parallelamente con questa gara. In più ora Cittiglio è rappresentata da un sindaco donna”.

Andrea De Luca per Raisport: “La Rai promuove lo sport ma anche il territorio e la cultura. Questo aspetto per noi della tv è sempre molto importante e Minervino fa bene a sottolineare la disponibilità della RAI”. Paolo Sangalli, CT della nazionale italiana: “Il ciclismo femminile cresce tantissimo: proprio quest’anno tanti traguardi sono stati raggiunti. A questa crescita hanno contribuito persone come Minervino; infatti il trofeo Binda ormai è un “mondiale di primavera”. Un’organizzazione così la vedo solo alle Olimpiadi, al mondiale e agli Europei. Per le junior sono molto grato a Minervino per aver pensato anni fa alla Coppa delle Nazioni. Concludo dicendo che per le donne elite l’arrivo di Cittiglio assomiglia molto al mondiale in programma in Australia.” Quest’anno la dotazione del montepremi cresce con un premio alla miglior atleta italiana del trofeo Binda e del Piccolo trofeo Binda. Un premio a ricordo a Pierangelo Cellina, uno degli sponsor storici del trofeo Binda. Infine un saluto ed una promessa da parte Elisa Longo Borghini, vincitrice un anno: “Parteciperò anche quest’anno e cercherò di vincere di nuovo”.

IL PERCORSO DI GARA
La partenza del ventitreesimo trofeo Alfredo Binda per donne elite e del nono Piccolo Trofeo Binda – Valli del Verbano per donne junior avverrà a Cocquio Trevisago; entrambe le competizioni si concluderanno a Cittiglio, lungo la leggera salita di via Valcuvia. La gara elite avrà uno sviluppo complessivo di 143 chilometri mentre la gara junior si svilupperà su un tracciato complessivo di km 73. Il percorso di gara delle donne elite è idealmente diviso in tre diversi tratti. Il primo tratto prevede un anello di sette chilometri per Olginasio e Besozzo (da ripetere due volte). Segue poi un secondo tratto fino a Luino con le salite di Grantola e Brinzio. Infine le atlete percorreranno il tradizionale circuito finale, da ripetere quattro volte, per Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Orino, Azzio, Gemonio e Cittiglio. Il circuito di gara delle donne junior prevede due giri del circuito iniziale per Olginasio e Besozzo. Poi un terzo giro con passaggio per Gemonio e Cittiglio da cui inizia il circuito finale, identico a quello della gara elite. Partenza della gara junior; ore 8.25. Arrivo previsto: poco dopo le ore 10.00. Partenza della gara elite: ore 12.10. Arrivo previsto dopo le ore 16.45.

Le due gare si svolgono in un territorio che sostiene sempre con entusiasmo gli eventi allestiti dalla Cycling Sport Promotion: “L’organizzazione di una giornata di gare come quelle del 20 marzo – dichiara Mario Minervino – richiedono molto lavoro ma soprattutto la partecipazione attiva dei Comuni. Le nostre gare ne attraversano ben 19 (Cocquio Trevisago, Gavirate, Besozzo, Orino, Azzio, Gemonio, Brenta, Casalzuigno, Cuveglio, Cuvio, Rancio Valcuvia, Cassano Valcuvia, Mesenzana, Grantola, Cunardo, Bedero Valcuvia, Brinzio, Castello Cabiaglio, Cittiglio). Posso testimoniare che sono tutti felicissimi di ospitare un evento di richiamo mondiale come il trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio e il Piccolo Trofeo Alfredo Binda – Valli del Verbano”.

PROGRAMMA DI SABATO 19 MARZO 2022:
– 14:30/17:00: Accrediti per organizzazione e stampa
– 14:30/16:45: Verifica licenze per gruppi sportivi e distribuzione numeri dorsali
– 17:00: Riunione riservata ai direttori sportivi delle squadre Elite e Junior
– 17:30: Riunione sulla sicurezza in gara a cui parteciperanno tutti gli autisti, i piloti moto ed un responsabile della produzione TV e Polizia

PROGRAMMA DI DOMENICA 20 MARZO 2022:
– 7:00/18:00: Apertura Permanence – segreteria di gara
– 9:00/19:00: Apertura Sala Stampa ai giornalisti accreditati
– 7:30/8:15: Presentazione squadre Piccolo Trofeo Alfredo Binda
– 8:25: Partenza Piccolo Trofeo Alfredo Binda
– 10:30 circa: Arrivo cerimonia protocollare Piccolo Trofeo Alfredo Binda
– 11:15/12:00: Presentazione squadre Trofeo Alfredo Binda
– 12:10: Partenza Trofeo Alfredo Binda
– 13:30: Premiazioni Piccolo Trofeo Alfredo Binda
– 16:00 circa: Arrivo, cerimonia protocollare Trofeo Alfredo Binda
– 16:30 circa: Conferenza stampa della vincitrice e delle leaders delle classifiche di Women’s World Tour presso Sala Stampa

DIRETTA TV:
– RaiSport (dalle ore 14:30 alle ore 16:15)
– Eurosport 2 (dalle 14:30 alle 16:05)
– Eurosport player (dalle 14:30 alle 16:05)
– GCN Race (dalle 14:30 alle 16:05)

DIRETTA WEB:
– www.pmgsport.it
– pagina Facebook di PMG Sport
– pagina Youtube di PMG Sport
– www.repubblica.it/sport
– www.tuttobiciweb.it
– www.cyclingsportpromotion.com/diretta/

Tutte le info, dalla nuova logistica, agli orari e percorsi, sono disponibili sul sito: www.cyclingsportpromotion.com (Foto di Flaviano Ossola) 

Tutto pronto a Cittiglio (VA) per la presentazione ufficiale degli eventi targati Cycling Sport Promotion

Tutto pronto a Cittiglio (VA) per la presentazione ufficiale degli eventi targati Cycling Sport Promotion

Sabato alle ore 11.00 la Cycling Sport Promotion presenterà il programma dell’edizione 2022 del trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio , gara del calendario UCI World Tour di ciclismo donne elite e del Piccolo trofeo Binda – Valli del Verbano, gara d’apertura della Coppa delle Nazioni Uci per donne junior in programma domenica 20 marzo: “Pian piano stiamo tornando alla normalità ed ai ritmi che caratterizzano le gare organizzate dalla Cycling Sport Promotion – dichiara Mario Minervino, presidente – la presentazione è proprio uno di quei momenti importanti. Siamo a tre settimane dall’evento e registriamo un gran fermento tra le squadre che amano queste due corse. Tutti i migliori teams al mondo saranno al via. E dall’anno prossimo torneranno anche i bambini del concorso “Pedala Pedala in Sicurezza”

“Nei prossimi cinque anni la nostra Amministrazione – dichiara Rossella Magnani, sindaco di Cittiglio – punterà molto sullo sport in ogni sua disciplina, per il bene dei propri cittadini, giovani e anziani, mettendo in campo luoghi di aggregazione e nuovi obiettivi di crescita. Cittiglio, paese natale di Alfredo e Albino Binda, ospita questa corsa da tanti anni, è il paese culla che l’ha vista nascere e crescere, prima con Michele Binetti e Vito Badalin, poi con Mario Minervino, che ha saputo portarla ad altissimi livelli, grazie alle sue spiccate doti organizzative. Confesso che con la squadra Cycling Sport Promotion mi sento a casa, perché per alcuni anni ne ho fatto parte attivamente, proprio alla sua nascita, quando ogni traguardo era una sorpresa anche per noi. Ho partecipato fin da subito, come volontaria, all’organizzazione di questa bella manifestazione. Le riunioni operative erano importanti momenti di confronto per studiare il percorso e per valorizzare sempre di più le atlete che sono il cuore pulsante di questa gara. Per alcuni anni, a fianco di Mario, ho visto crescere questa realtà, lavorando dietro le quinte con tutto il team, per costruire qualcosa di bello. Oggi, nel nuovo ruolo che ricopro, sono felice di poter essere promotrice di questo Evento Internazionale, così importante”. (Foto di Flaviano Ossola)

Memorial Vito Badalin – sponsor della prima edizione della gara femminile a Cittiglio:
– 2014: Fabrizio Anzani (sindaco di Cittiglio)
– 2015: Giuseppe Galliani (vice sindaco di Cittiglio)
– 2016: Luca Gialanella (giornalista e resp. Del ciclismo per la Gazzetta dello Sport)
– 2017: Testata Tuttobiciweb
– 2018: Renato Di Rocco (presidente FCI)
– 2019: Francesca Brianza (vice presidente Consiglio Regione Lombardia)
– 2020: Marco Magrini (Consigliere Provinciale Viabilità)
– 2022: Pier Bergonzi (vice direttore Gazzetta dello Sport)

Memorial Michele Binetti – ideatore della gara femminile a Cittiglio:
– 2015: Daniele Cadario (ex amministratore a Cittiglio)
– 2016: Milosh Kogoj (medico ufficiale della gara femminile)
– 2017: Antonio Rossi (Ass.Sport Regione Lombardia)
– 2018: Manolo Marzaro (ex sindaco Cittiglio)
– 2019: Pierangelo Cellina (titolare Gruppo Cellina)
– 2020: Marco Civelli (titolare ditta Almar)
– 2022: Eligio Simone Castoldi (presidente Comunità Montana Valli del Verbano)